Posti da Visitare in Italia: 30 Città e Borghi da Vedere Assolutamente

Il Bel Paese trova sempre il modo di stupirci con luoghi inediti da scoprire, nelle città note ma mai visitate o persino nei posti già visti ma da osservare ogni volta con uno sguardo diverso.

In Italia i posti belli da visitare sono infiniti, da Nord a Sud ci muoviamo in una costellazione di emozioni impareggiabili fatte di monumenti, tradizioni e gastronomia.

Cosa visitare in Italia? Ti indicheremo quelli che secondo noi sono i posti da visitare in Italia, alternando luoghi insoliti ad alcuni più noti di cui talvolta ci sfugge l’estrema bellezza. Ti mostreremo città, borghi e territori straordinari da vedere e rivedere in ogni stagione dell’anno.

Abbiamo volutamente omesso alcune delle città più famose semplicemente perchè riteniamo che non necessitino di un cenno sommario ma di una guida più approfondita che trovate nello spazio dedicato ai luoghi da visitare in Italia.

Pronto a partire per il nostro giro d’Italia? Continuiamo a leggere e scopriamo insieme il nostro straordinario paese con una carrellata di fantastici suggerimenti per organizzare viaggi indimenticabili!

Aosta – Valle d’Aosta

Il nostro racconto dei posti da visitare in Italia inizia dal Nord, dall’antica città romana di Augusta Praetoria; Aosta è un gioiellino tra le Valli Alpine che fonde gli antichi resti archeologici romani con l’architettura fiabesca dei borghi montani, il tutto incorniciato dai bellissimi monti attrezzati per gli sport invernali.

Aosta Cosa Vedere: Teatro Romano

Mura, torri, castelli, e le bellissime attrazioni naturali che la circondano danno ad Aosta un fascino particolare, soprattutto durante le nevicate invernali.

Da provare ad Aosta è la tipica fonduta, gustosissimo formaggio fuso. Per organizzare un viaggio indimenticabile, raccomandiamo la lettura delle guide su Cosa Vedere ad Aosta e Cosa Vedere nei Dintorni.

Torino – Piemonte

Tra i posti da visitare in Italia, il capoluogo del Piemonte è tra le città più eleganti e ricche di attrazioni culturali.

Torino and Mole Antonelliana from Villa della Regina

Torino è una città di primissimo rilievo nel panorama turistico italiano: Palazzi Reali, importanti Musei come l’Egizio, i suoi portici con locali storici dal grande fascino, le danno un’atmosfera suggestiva unica.

Da visitare a Torino la Mole Antoneliana, l’edificio simbolo che ospita il Museo del Cinema e il romantico Parco del Valentino con il Borgo Medievale.

Da non perdere i luoghi legati alla storia della Fiat e lo Juventus Stadium, tra gli impianti sportivi più innovativi al mondo.

Non lasciare Torino senza aver assaggiato il meglio della gastronomia piemontese, i vini e i famosissimi gianduiotti delle migliori cioccolaterie. Leggi la guida completa su cosa vedere a Torino.

Orta San Giulio – Piemonte

Orta San Giulio è uno splendido borgo in una spettacolare posizione sul Lago d’Orta, tra i luoghi da visitare in Piemonte.

Lago d'Orta

Il centro del borgo è fatto di raffinati edifici antichi che man mano raggiungono le sponde del lago.

Il salotto cittadino è Piazza Motta, con eleganti portici dove troverai boutique e negozi oltre a caratteristici caffè e locali a pochi passi dalle acque del lago.

Il territorio della cittadina è dominato dal Sacro Monte di Orta, patrimonio dell’umanità UNESCO mentre dirimpetto al centro di Orta potrai visitare l’Isola di San Giulio, dove spicca l’antica Abbazia Benedettina.

Orta San Giulio ha ottimi ristoranti come il famoso Villa Crespi. Da Provare le specialità uniche come la mortadella di fegato e il risotto di pesce persico.

Cremona – Lombardia

Il fascino di Cremona viene soprattutto dalla sua immagine medievale e dalla tradizione musicale unica al mondo; Cremona è la città di Stradivari, impareggiabile costruttore di violini vissuto tra il XVII e XVIII sec, del grande compositore Claudio Monteverdi e della eccezionale Mina.

Cremona cosa vedere

Cremona è la città delle tre T, Torrazzo, torrone, e tettone, sintesi dell’essenza, delle sue unicità e della goliardia dei suoi abitanti.

Da vitare a Cremona è sicuramente il Duomo con il famoso Torrazzo, il campanile alto 112 metri simbolo della città, e i suoi palazzi e quartieri storici.

Da assaggiare la tipica mostarda e il torrone di Cremona. Leggi l’itinerario completo per chi vuole visitare Cremona!

Mantova – Lombardia

Mantova è un’antichissima città, patria del grande Virgilio, patrimonio dell’umanità UNESCO per il suo importante patrimonio storico-artistico, sicuramente tra i posti belli in Italia.

Mantova

Gran parte dei suoi monumenti sono l’eredità lasciata nei secoli di dominazione dei Gonzaga, dal medioevo al settecento.

Il centro storico è affasciante, tra i tanti luoghi da vedere ti consigliamo in particolare il Palazzo Ducale –  Castello di san Giorgio con la celebre Camera Picta di Mantegna, il Duomo di San Pietro, la Basilica di Sant’Andrea di L. B. Alberti con il monumento funebre di Mantegna e lo stupendo Palazzo Te, opera di Giulio Romano.

Ottima la cucina mantovana, assolutamente da provare sono il risotto alla pilota, i Capunsei e la sbrisolona. Per approfondire, si legga la guida su Cosa Vedere a Mantova.

Sirmione – Lombardia

Sirmione sorge su una piccola penisola che si protende in maniera scenografica nel Lago di Garda.

Sirmione

La città è una rinomata località di villeggiatura già dall’antichità; ad accoglierti ci sarà il bellissimo Castello Scaligero che permette attraverso un ponte e il suo antico portone fortificato di accedere al centro storico, circondato dalle acque del lago.

Il centro storico è una perla, fatta di caratteristici viottoli con colorate facciate e piccole chiesette. Le acque termali hanno permesso la nascita di stabilimenti termali a Sirmione, molto apprezzati in ogni periodo dell’anno.

Sull’estremità del promontorio è assolutamente da visitare le famose Grotte di Catullo, lo straordinaria villa romana tra le più rilevanti dell’Italia Settentrionale, secondo la tradizione appartenuta al noto poeta latino.

Trento – Trentino

Il suo aspetto fiabesco la rende una delle città da visitare d’Italia, particolarmente nei mesi invernali quando il centro storica si anima con i caratteristici mercatini di natale.

Cosa vedere a Trento

Trento è nota nel mondo per il famoso Concilio tenutosi tra 1545 e il 1563. I monumenti di particolare interesse nel suo bellissimo centro storico sono la Cattedrale di San Vigilio che si affaccia sulla suggestiva piazza, i tanti palazzi storici con le tipiche facciate affrescate.

Le mura, torri e i castelli che circondano Trento ti faranno compiere un viaggio nel tempo.

Da mangiare a Trento i gustosi canederli con i tanti formaggi di montagna. Leggi la guida completa su Trento e il Trentino.

Trieste – Friuli Venezia Giulia

Trieste è un ponte tra la cultura mediterranea e quella mitteleuropea, da secoli crocevia di genti e usi molto diverse che ne caratterizzano il suo aspetto e le sue tradizioni.

Trieste

Una visita al suo centro ti farà attraversare la sua lunga e interessante storia segnata dalle diverse dominazioni: si parte dai resti archeologici passando per i tanti edifici di culto che, oltre alla bella cattedrale trecentesca di san Giusto, sono legate alle tante minoranze etniche e religiose della città.

La città ha un accogliente fronte mare dove assolutamente da vedere è il Castello di Miramare con i suoi bellissimi interni e il parco. La sua cucina è particolarmente multietnica e variegata.

Treviso – Veneto

Treviso è una città affascinante e romantica con un bel centro storico cinto dalle mura rinascimentali ed è attraversato da fiumi e canali, i cosiddetti cagnani.

Porta San Tommaso Treviso

La città conserva antichi Palazzi, chiese e piazze dove potrai girare in una suggestiva atmosfera fatta di quiete e bellezza.

Da vedere a Treviso le bellissime Chiese tra cui il Duomo, i suoi portici e Palazzi storici, come quelli a Calmaggiore e a Piazza dei Signori, e i canali.

Qui troverai ottimi ristoranti e locali dove assaggiare le specialità della sua provincia come il radicchio, il pesce d’acqua dolce e tanto altro. Anche i dintorni di Treviso sono bellissimi, ecco i consigli su cosa vedere a Treviso e Provincia.

Verona – Veneto

Verona è tra le città più visitate in Italia, con molto del suo fascino legato ai suoi antichi edifici e alla storia di Romeo e Giulietta, che la rendono una meta suggestiva e romantica.

Verona

La favorevole posizione geografica ha reso Verona un crocevia di arte nordica e italica. Famosissima in tutto il mondo è l’Arena di Verona, anfiteatro romano dove ancora oggi si tengono importanti eventi e spettacoli.

Arena di Verona

Tra i monumenti più importanti da vedere sono la Basilica di San Zeno, il Duomo, Castelvecchio con l’importante museo al suo interno e la cosiddetta casa di Romeo e Giulietta. Bellissime la antiche vie e piazze del centro storico.

Dal 2000 Verona è entrata a far parte del Patrimonio dell’umanità UNESCO. Per approfondire, raccomandiamo la lettura della guida su Cosa Vedere a Verona e Dintorni.

Parma – Emilia Romagna

Tra i luoghi da visitare in Italia c’è Parma, dalla storia antica e gloriosa, dove l’antico prestigio convive con le moderne istituzioni.

Parma centro storico

Il suo centro storico custodisce monumenti unici come la Cattedrale, il Battistero, il Palazzo della Pilotta, dove potrai vedere capolavori di artisti come Correggio, Parmigianino e tanti altri.

Parma è stata eletta dall’UNESCO città creativa per la gastronomia per le importanti eccellenze alimentari come il Parmigiano e il Prosciutto; periodicamente ospita importanti eventi musicali legati in particolare al grande compositore Giuseppe Verdi che hanno come cuore il Teatro Regio.

Leggi la guida completa dei posti più belli di Parma.

Ravenna – Emilia Romagna

I secoli in cui Ravenna fu capitale dell’Impero Romano d’Occidente, del Regno degli Ostrogoti e dell’Esarcato Bizantino, le hanno lasciato monumenti straordinari e un fascino unico, le motivazioni che nel 1996 l’hanno fatta inserire tra i patrimoni dell’umanità UNESCO e tra i posti più belli in Italia.

Ravenna

Le sue Basiliche Paleocristiane con gli stupendi mosaici, gli edifici medievali, le vicine spiagge frequentatissime in estate, la rendono una destinazione turistica interessante e variegata, che in ogni periodo dell’anno può regalarti esperienze diverse.

A Ravenna potrai assaggiare la tipica Piadina romagnola, o le ottime paste all’uovo della zona oltre che numerose altre ricette, spesso a base di pesce.

Per una visita alla città, raccomandiamo la guida su Cosa Vedere a Ravenna.

Siena – Toscana

Siena è tra i gioielli da vedere in Italia e grazie alla sua straordinaria ricchezza di opere d’arte e tradizioni antiche, dal 1995 patrimonio dell’umanità UNESCO.

Siena

Una passeggiata nel suo centro storico, tra le sue contrade inerpicate lungo le colline toscane, ti farà immergere nell’epoca in cui, tra medioevo e rinascimento, la città fu tra le più ricche e belle d’Europa.

Testimoni di questo splendore sono i tanti monumenti tra cui  il magnifico Duomo e Battistero, il Palazzo Pubblico con la famose Torre del Mangia che affaccia direttamente su Piazza del Campo, celebre cornice del Palio di Siena.

Da gustare a Siena, oltre all’ottima gastronomia, gli eccezionali vini del territorio senese e toscano.

Arezzo – Toscana

La bellissima Arezzo ha origini antichissime, abitata già dalla preistoria prima di diventare una potente città Etrusca.

Arezzo

La città conserva i resti archeologici delle varie epoche ma la sua bellezza è dovuta in particolare allo splendore raggiunto nel medioevo quando rivaleggiava con Firenze e Siena.

Le Chiese e i Palazzi di Arezzo custodiscono capolavori di artisti come Cimabue, Piero della Francesca, Vasari, Pietro da Cortona e tanti altri. Da vedere ad Arezzo è la Giostra del Saracino, la suggestiva e avvincente sfida tra i cavalieri che rappresentano i quattro quartieri della città.

Ottime le materie prime dalla tavola aretina, come la Chianina, l’olio e.v.o., la pasta a mano e il vino toscano.

Pitigliano – Toscana

I borghi da visitare in Toscana sono tanti ma sicuramente Pitigliano, la “piccola Gerusalemme” in provincia di Grossetto, ha un fascino unico.

Pitigliano

Cosa Vedere a Pitigliano? La città è adagiata su una sperone di tufo in un modo spettacolare; il centro storico è davvero grazioso, con caratteristici scorci, chiese e palazzi storici, come il bel Palazzo Orsini.

La città si contraddistingue per la storica comunità ebraica che ha come cuore la sinagoga cinquecentesca.

Da provare a Pitigliano l’ottimo vino bianco conservato nelle cantine scavate nel tufo e i piatti che unendo tradizione ebraica e toscana danno vita alla “cucina dei Goym”, presidio Slow Food.

Spoleto – Umbria

Spoleto è stata nel medioevo capitale di un importante ducato longobardo, i monumenti di questo periodo sono dal 2011 patrimonio dell’umanità UNESCO.

Spoleto

Fonte foto: Viaggiamo.it

La città è costruita su un promontorio dominato dalla splendida Rocca Alborniziana; è circondata da mura romane e medievali e uno degli accessi è l’antico ponte delle torri.

Il centro è caratterizzato da caratteristici viottoli che conducono a importanti Palazzi e Chiese, come la splendida cattedrale che custodisce opere di Pinturicchio e Filippo Lippi.

Non può mancare un giro tra locali e ristorati del centro e assolutamente da provare a Spoleto sono gli spaghetti con il tartufo nero, prodotto tipico dell’aretino.

Castiglione del Lago – Umbria

Se cerchi un luogo dove allontanarti dallo stress cittadino ti consigliamo una visita a Castiglione del Lago, sul bellissimo Lago Trasimeno.

Cosa Vedere a Castiglione del Lago

Nel piccolo centro storico del borgo, ancora cinto dalle mura medievali, potrai visitare il Palazzo Ducale e la Rocca del Leone da cui godere di uno stupendo panorama sul Lago Trasimeno; da Castiglione partono escursioni per visitare il lago e le sue bellezze, come l’Isola Polvese dirimpetto al borgo.

I momenti più divertenti dell’anno sono la Sagra del Tulipano, con le sflilate dei carri fatti di fiori e il Meeting di Primavera degli appassionati di aviazione.

Da assaggiare a Castiglione del Lago è il Tegamaccio di pesci d’acqua dolce. Vuoi scoprire di più? Leggi la guida completa.

Urbino – Marche

Urbino è indubbiamente uno degli emblemi del rinascimento italiano che all’epoca della signoria dei Montefeltro ospitò i più grandi intellettuali e artisti del periodo; il suo centro storico ancora circondato dalle antiche mura, dal 1998 è stato inserito tra i patrimoni dell’umanità per l’UNESCO.

Urbino

La città ha monumenti unici tra cui spicca il fiabesco Palazzo Ducale che ti farà rivivere lo splendore di un tempo.

Il Palazzo Ducale è ospita la Galleria Nazionale delle Marche che custodisce meraviglie di artisti del calibro di Raffaello, Piero Della Francesca, Paolo Uccello e Tiziano.

La città conserva inoltre splendide chiese, conventi, palazzi ricchi di capolavori.

Prima di andar via da mangiare ad Urbino è la tradizionale crescia sfogliata e la casciotta, il formaggio tipico. Clicca qui se vuoi scoprire altro da vedere nelle Marche.

Civitella del Tronto – Abruzzo

Civitella del Tronto, tra i borghi più belli d’Italia è famosa per la sua imponente fortezza.

Civitella del Tronto

La rocca di origine medievale di Civitella del Tronto è uno degli esempi di ingegneria militare più importanti d’Europa, ultimo baluardo del Regno di Napoli; oltre ai suggestivi camminamenti, ponti levatoi e la piazza d’armi, gli ambienti interni ospitano un museo delle armi.

Il centro storico è un affasciante borgo con le caratteristiche stradine, dette rue, tra cui la Ruetta, una delle vie più strette d’Italia.

Da provare a tavola le tipiche ceppe, una pasta a mano, e come secondo, il filetto alla Borbonica preparato con una fetta di pane, mozzarella e acciughe, aromatizzato al marsala.

L’Abruzzo ti incuriosisce? Leggi l’articolo completo per visitarlo.

Viterbo – Lazio

Viterbo è una città molto antica ma che deve gran parte del suo fascino alle vicende medievali, diventando nella seconda metà del milleduecento la città dei Papi; visitare il suo centro storico ancora cinto da mura è come fare un viaggio nel tempo.

Viterbo

Viterbo conserva monumenti di gradissimo pregio come la Cattedrale di San Lorenzo e il Palazzo dei Papi; la città è famosa anche per la grande festa del 3 settembre che culmina nel tradizionale trasporto della Macchina di Santa Rosa, una enorme guglia illuminata trasportata per le vie della città da oltre cento facchini di Santa Rosa.

Nei suoi dintorni assolutamente da vedere è Civita di Bagnoreggio, tra i borghi più belli d’Italia.

Da provare a Viterbo i piatti tipici a base di pesce d’acqua dolce. Per una visita della città, raccomandiamo la nostra guida su Cosa Vedere a Viterbo.

Napoli – Campania

Napoli non ha bisogno di presentazioni, oppure si? Un soggiorno a Napoli non è mai abbastanza, il primo impatto potrebbe essere uno shock ma per amarla e apprezzarla è giusto ritornare e viverla a pieno nelle sue contraddizioni.

Cosa vedere a Napoli: Tour Completo

Famosa in tutto il mondo, come poche tra le grandi metropoli europee, conserva caratteristiche e tradizioni che la rendono unica e decantata per secoli da illustri viaggiatori da ogni parte del mondo.

Un viaggio a Napoli è per tutte le tasche, qui troverai monumenti e musei di livello assoluto oltre alle prelibatezze della cucina celebri in tutto il mondo.

Se vuoi sapere di più su cosa veder a Napoli, leggi la guida completa. Tra le città da visitare in Italia più e più volte.

Amalfi – Campania

Amalfi e la Costiera Amalfitana sono tra i posti da visitare almeno una volta nella vita.

Amalfi

Un tratto di costa per la perfetta simbiosi tra l’uomo e la natura ha pochi eguali al mondo, la motivazione che nel 1997 l’ha fatta inserire tra i patrimoni dell’umanità UNESCO.

Amalfi è una città romantica, dove vicoli, scale e improvvisi slarghi confluiscono nella spettacolare Piazza del Duomo di Sant’Andrea.

Da Amalfi è possibile muoversi verso le altre affascinanti località della Costiera o verso le indimenticabili spiaggette disseminate lungo la scogliera. La cucina in Costiera Amalfitana è di primissimo livello, con possibilità di scelta per tutte le tasche, consigliate in particolare le specialità di mare.

La Costa d’Amalfi non si può raccontare in una sola pagina: se ti affascina, leggi la guida completa per un Tour ad Amalfi e dintorni.

Lecce – Puglia

Le caratteristiche uniche del suo centro storico le hanno fatto guadagnare il soprannome di “Firenze del Sud” alla città di Lecce nel cuore del Salento.

Duomo di Lecce

Il famoso Barocco Leccese ha trasformato le sue strade e piazze in una grande opera d’arte a cielo aperto, fatto di chiese e palazzi con preziosissime decorazione.

Da vedere a Lecce in particolare il Duomo con la bellissima piazza e la Chiesa di Santa Croce, oltre agli importanti resti archeologici e monumenti di Piazza Sant’Oronzo.

Da provare le specialità gastronomiche salentine e l’ottimo pasticciotto, tipico dolce leccese. Per approfondireClicca Qui per la guida completa.

Ostuni – Puglia

Ostuni sorge su una collina immersa tra gli ulivi secolari ed è conosciuta come la città Bianca, per il candore delle sue abitazioni.

Le tipiche stradine del centro storico infatti sono dipinte con la calce bianca, dandole una straordinaria luminosità.

Ostuni

Tanti sono i suoi monumenti, come la Colonna di Sant’Oronzo, la Basilica Minore, i palazzi signorili, piazzette con ristorantini e locali di tanti generi, anche nella parte di città moderna.

Ostuni è molto vicina alle splendide coste pugliesi e in estate è particolarmente animata, ideale per una villeggiatura a portata di tutte le tasche.

Da non perdere una gita con pasto in una delle tante splendide masserie che la circondano. Leggi la guida completa dedicata alla Puglia.

Matera – Basilicata

La città dei “Sassi” è sicuramente unica la mondo, meta principale della bellissima Basilicata.

Matera

Dal 1993 è tra i patrimoni dell’umanità UNESCO e ulteriore riconoscimento del suo valore è l’elezione a Capitale europea della cultura 2020.

L’attrazione principale di Matera sono sicuramente le sue antiche abitazioni, i sassi,  ricavate dalla particolare conformazione rocciosa del territorio, che risalgono a tempi antichissimi.

La città antica, infatti, è divisa tra Civita, sassi caveosi e i sassi barisani, dove potrai perderti tra le caratteristiche viuzze e visitare monumenti come la Cattedrale medievale o le suggestive chiese rupestri.

A Matera potrai dormire oppure mangiare nei sassi, vivendo un’esperienza unica e affascinante.

Non può mancare un assaggio delle ottime specialità della cucina lucana, in particolare il celebre pane di Matera, legumi, formaggi e ortaggi.

Matera ti ha stregato? Leggi la guida completa per visitarla!

Tropea – Calabria

Tropea è sicuramente tra le città più belle della costa tirrenica, tra i luoghi più ricercati della splendida Calabria.

Tropea, Calabria

Il centro storico arroccato sulla scogliera, con caratteristici viottoli e scalinate che giungono a mare.

Tanti i sono i punti panoramici da cui osservare un romantico tramonto. In estate la città è una amata località turistica, con locali di genere e divertenti feste e sagre.

Da  vedere a Tropea il Castello e in particolare il Santuario di Santa Maria dell’Isola, eretto su uno scoglio a pochi passi dal mare. Da assaggiare le tipiche cucine di mare e la famosa cipolla di Tropea.

Santa Severina – Calabria

l borgo di Santa Severina è tra i più belli d’Italia, a pochissimi chilometri dalla bellissima costa ionica con perle come Le Castella a Capo Rizzuto.

Santa Severina

Il borgo di Santa Severina è arroccato su un’altura su cui si erge un imponente Castello medievale.

Il centro storico del borgo, conserva uniche e importantissimi vestigia della dominazione bizantina, monumenti rari come il Battistero e la chiesa di Santa Filomena, oppure edifici di età normanna, come la Cattedrale o il Monastero di Santa Maria della Calabria, tra i luoghi sacri più importanti della regione.

A Santa Severina potrai gustare una delle arance più buone al mondo.

Palermo – Sicilia

Palermo è l’ombelico del Mediterraneo, una città dove da tempi antichissimi si incontrano genti di cultura e religione diversa, motivi per cui a Palermo respirerai un atmosfera unica e ti immergerai in un contesto eclettico e con sorprese ad ogni angolo.

Palermo

Dalle Chiese e Palazzi arabo-normanni agli edifici dallo spettacolare stile barocco siciliano, passando per  lo stile liberty e il neoclassicismo, Palermo ha monumenti unici e per tutti i gusti.

Per tutti i palati è anche l’ottima cucina siciliana e lo streetfood Palermitano, unico nel suo genere.

Una passeggiata nei suoi famosi mercati, come Ballarò, ti farà fare un viaggio da occidente a oriente attraverso odori e sapori di ogni tipo.

Per una visita completa, scopri i 10 luoghi da visitare assolutamente a Palermo.

Ragusa Ibla – Sicilia

Nel 1693 un violentissimo terremoto la distrusse facendola risorgere più bella di prima; oggi il centro storico di Ragusa è tra i siti più spettacolari del tardo-barocco siciliano, patrimonio dell’umanità UNESCO.

Ragusa Ibla

A Ragusa ti addentrerai tra le sue pittoresche viuzze, percorrendo le sue strade e scalinate su e giù tra pregevoli ricami di pietra, fino a raggiungere la spettacolare Cattedrale di San Giorgio.

I Palazzi di antichi fasti nobiliari ospitano ottimi ristoranti con specialità uniche, in particolare i formaggi e gli ottimi vini. Assolutamente tra i luoghi da visitare.

La Sicilia vanta un patrimonio di bellezze infinito: Scopri le 20 Migliori Attrattive selezionate da noi!

Cagliari – Sardegna

Cerchi ancora posti da visitare in Italia? La storia e l’aspetto di Cagliari è contraddistinto dalle numerose dominazioni che ogni volta hanno lasciato dei segni tangibili nelle tradizioni e nei monumenti della città.

Cagliari

Fonte Foto: VirtualCagliari.it

A Cagliari potrai passare da importanti resti archeologici a edifici medievali come la Cattedrale e la torre dell’elefante, memorie del dominio pisano, oltre a imponenti fortificazioni, edifici barocchi e in stile liberty.

Bellissimo anche il litorale nei suoi dintorni.

Durante le festività potrai godere a pieno il delle antiche tradizioni sarde, il carnevale e la pasqua sono momenti di grande fascino, con usi e costumi unici.

La cucina riassume a meglio le varie influenze; a farla da padrona sono i succulenti e particolari piatti di mare come la fregola con le vongole e tegami e zuppe di vari prodotti ittici.

Leggi Anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *