Cosa Vedere in Abruzzo: 10 Cose da Visitare Assolutamente

Ti sei mai chiesto cosa vedere in Abruzzo? Se sei in cerca di un vacanza lontano dai luoghi del turismo di massa, l’Abruzzo è assolutamente una regione da vedere ed esplorare.  La regione è uno dei polmoni verdi d’Italia, con i suoi tre parchi nazionali e le decine di aree protette ed è costellata di bellissimi borghi e castelli.

Lontana dai grandi flussi, il turismo in Abruzzo ha ancora il fascino della scoperta e dell’avventura, regalandoti perle nascoste tra i suoi boschi e montagne, o lungo la sua bella costa.

In questo articolo ti suggeriremo cosa visitare in Abruzzo attraverso 10 luoghi selezionati per accontentare ogni gusto.

I 10 posti assolutamente da visitare saranno suddivisi nell’articolo tra le quattro province dell’Abruzzo, partendo dal suo capoluogo: L’Aquila.

Cosa visitare a L’Aquila e in provincia?

Il territorio dell’Aquila è il più esteso e il meno popolato dell’Abruzzo.

Non ha tratti di costa ma in compenso contribuisce a far considerare l’Abruzzo la regione verde d’Europa grazie ai suoi tre parchi nazionali: il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise; il Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Langa e il Parco Nazionale della Majella.

Flagellata dal terremoto del 2009, la provincia e il suo capoluogo stanno risorgendo a nuova vita. Vediamo cosa puoi incontrare durante la tua visita a L’Aquila e dintorni.

L’Aquila

La città capoluogo è ricca di fascino e storia, dopo il terremoto del 2009 che ne ha deturpato l’antico splendore la città è in ripresa. Il simbolo della città è la famosissima “fontana delle novantanove cannelle” non molto lontana dalla stazione.

L'Aquila

La fontana fu realizzata nel 1272 e commemora i novantanove casali che secondo la tradizione hanno dato vita alla città dell’Aquila. Molto interessante è il Museo Nazionale d’Abruzzo.

Poco distante dal centro, su un’altura si erge la Basilica di Collemaggio, con la sua spettacolare e particolare facciata in pietra bianca e rosa, i tre rosoni e i portali riccamente decorati.

Grotte di Stiffe

Le Grotte di Stiffe sono nel comune di San Demetrio ne’ Vestini. La loro formazione carsica ha origine circa 600.000 anni, un lungo inesorabile lavoro dell’erosione dell’acqua che ha reso le Grotte di Stiffe alcune tra le più affascinanti d’Italia.Grotte di Stiffe

Le formazioni calcaree di stalattiti e stalagmiti, i giochi d’acqua e di luce vi rapiranno lungo il percorso di visita di alcune centinaia di metri.

Sulmona

L’antica Sulmo diede i natali al grande scrittore latino Ovidio e oggi è ancora tra le più affascinanti città storiche italiane e, inoltre, conosciuta nel mondo come la città del confetto.

Il centro della  città ha le fattezze del borgo medievale tra cui spicca la Cattedrale di San Panfilo.

In città è visibile e ben conservato uno splendido esempio di acquedotto medievale mentre, per quanto riguarda la sua storia più recente è interessante la visita al Museo dell’Arte e della Tecnologia Confettiera, all’interno dello stabilimento Pelino.

La città di Sulmona è famosa, inoltre, per le spettacolari Giostre Cavalleresche.

Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Langa – Campo Imperatore – Rocca Calascio

Il Parco del Gran Sasso è il terzo per estensione d’Italia e tocca diverse regioni. Protegge diverse specie di fauna e flora, tra cui una delle più rappresentative e il camoscio d’Abruzzo.

All’interno del Parco, Campo Imperatore, denominato dal grande alpinista Fosco Maraini il “piccolo Tibet”, è un vasto altopiano di origine glaciale e carsico-alluvionale che riuscirà a sbalordirti in ogni stagione dell’anno.

Gran Sasso

L’altopiano nella storia è stato lo scenario di diversi avvenimenti tra cui la prigionia di Benito Mussolini all’Hotel Campo Imperatore. Ai limiti di Campo Imperatore ti consigliamo di fermarti per una visita allo splendido borgo di Santo Stefano di Sessanio e soprattutto alla Rocca Calascio.

La Rocca, che con i suoi 1460 metri sul livello del mare è uno dei castelli più elevati d’Europa, è noto soprattutto per essere stato lo scenario scelto per le riprese dei film “Lady Hawke” (1985) e “Il nome della rosa” con Sean Connery, girato nel 1986.

Castello Piccolomini – Gole di Celano – Alba Fucens

Celano, a circa un’ora d’auto da L’Aquila è una splendida cittadina della Marsica che accontenterà gli amanti della storia, dell’archeologia e della natura.

L’insediamento di origini antichissime è dominato dal bellissimo Castello Piccolomi, fortezza in origine voluta da Federico II nel XIII sec. poi ampliata nel corso dei secoli, soprattutto sotto l’impulso dei Piccolomini nel XV sec.

Castello Piccolomini

Poco distante dalla città potrai addentrarti nelle Gole di Aielli – Celano dove il torrente La Foce ha scavato dei profondi e spettacolari canyon; le gole presentano tratti di natura incontaminata dove poter osservare piante e animali in via d’estinzione e soprattutto uccelli, come nibbi e acquile reali.

Se ami la storia antica e l’archeologia, ancora restando nella Marsicana potrai visitare l’importante parco archeologico di Alba Fucens, antica città italica poi romana che conserva tra l’altro, uno splendido anfiteatro romano.

Lago di Scanno

Il lago di Scanno, ancora nella Provincia dell’Aquila ma a 100 km a sud dal Capoluogo, è a oltra 900 metri sul livello del mare. La natura incontaminata e la quiete delle sue acque fanno da cornice alla vicina cittadina di Scanno, tra i borghi più belli d’Italia.

Lago di Scanno

Scanno è paese sospeso nel tempo, ricco di tradizioni artigiane come quella orafa e del merletto, e di specialità gastronomiche uniche.

Nei mesi estivi potrai assistere a diverse feste, tra cui quella del corteo nuziale tradizionale, dove le ragazze del paese indossano l’abito della tradizione ancora utilizzato quotidianamente dalle donne anziane del paese.

L’area, inoltre, è ricca di altri numerosi borghi e attrazioni naturalistiche.

Parco Nazionale d’Abruzzo

Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, istituito nel 1922, è tra i più antichi d’Italia. Il parco custodisce alcune delle specie animali più importanti in Italia tra cui l’orso bruno marsicano, il lupo e il camoscio d’Abruzzo.

Parco Nazionale D'Abruzzo

L’ente parco ha sede a Pescasseroli, uno dei suoi borghi più belli, città natale di Benedetto Croce nel 1866. Se ami il trekking nel verde incontaminato non puoi rinunciare ad un’escursione tra i boschi e i prati del parco.

Tra i borghi più belli del Parco Nazionale d’Abruzzo, dove potrai soggiornare in completo relax, ti consigliamo Villetta Barrea e Barrea sull’affascinante lago di Barrea, Civitella Alfaderna e Alfaderna, Opi e Gioia dei Marsi.

Non lontano dai confini del parco, l’area di Roccaraso ti permetterà, nei mesi freddi di dedicarti agli sport invernali con moderne attrezzature e strutture sciistiche che ti faranno godere in ogni mese la montagna in Abruzzo.

Cosa vedere in Provincia di Pescara?

Tra le cose da visitare in Abruzzo non può assolutamente mancare Pescara e la sua provincia.

Pescara è una tranquilla città di mare e importante area portuale dell’Adriatico; potrai passeggiare e fare sport sul suo lungomare o mangiare deliziose specialità di mare del pescato locale negli ottimi ristoranti del centro o nella Pescara vecchia.

Tra le sue attrazioni ti consigliamo il Ponte sul mare, avveniristica struttura per una passeggiata panoramica e, perché no, romantica con vista mare, e i Trabocchi, strutture in legno abitabili costruite su delle palafitte e tradizionalmente usate per pescare, visibili a partire dal lato nord del porto canale.

Valle dell’Orfento

La Riserva Naturale della Valle dell’Orfento è un vero “Eden”. Gran parte della riserva è nel comune della celebre città termale di Caramanico Terme.Valle Dell'Orfento

L’area protetta, senza dubbio una delle zone più belle, selvagge e spettacolari dell’intero Abruzzo, comprende un ampio territorio con dislivelli e alture che vanno dai 500 ai 2.600 m. di altitudine.

La valle è ricoperta da immensi e lussureggianti boschi di faggio solcati da numerosi canyon ricchi di acque e fragorose cascate.

Eremo di San Bartolomeo in Legio

Come hai visto fino ad ora, l’Abruzzo è una terra speciale dove il tempo sospeso e la tranquillità dei suoi borghi e boschi ti aiuteranno a rilassarti.

Tra i tanti luoghi da meditazione da visitare in Abruzzo ti consigliamo sicuramente l’Eremo di San Bartolomeo in Legio, nel comune di Roccamorice in Provincia di Pescara.

L’antico luogo religioso, risalente al XIII sec.  è stato scavato interamente nella roccia del Vallone di Santo Spirito e vi si arriva attraverso diversi sentieri all’interno del Parco Nazionale della Majella.

Cosa vedere nella Provincia di Chieti?

Se nel tuo viaggio in Abruzzo hai intenzione di spostarti o di soggiornare a Chieti o provincia non ti preoccupare, anche quest’area dell’Abruzzo ha molti luoghi belli da visitare iniziando proprio dal capoluogo. Chieti è un’antichissima città la cui leggenda vuole sia stata fondata dal mitico eroe Achille con il nome di Teate in onore di sua madre.

La città ha uno splendido centro storico in cui ti consigliamo di visitare la Cattedrale di San Giustino, di origine medievale, le tante chiese, la straordinaria Villa Comunale fatta da più livelli terrazzati e insignita del titolo di “meraviglia italiana” al cui interno potrai visitare anche il Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo, i molti palazzi storici del centro. Andiamo a vedere adesso cosa potrai visitare nella sua provincia.

Parco Nazionale della Majella

La Majella e il suo parco nazionale sono tra le aree più spettacolari d’Abruzzo e tocca diverse sue provincie.

Il grande massiccio calcareo della Majella, il monte sacro abruzzese costellato di eremi e abbazie per la spiritualità che ispira, è riserva naturale per decine di specie di animali, tra cui il camoscio, l’orso, il lupo, il capriolo e la lontra  e volatili, tra cui l’aquila reale e il falco pellegrino.

Parco Nazionale della Majella

All’interno del parco ci sono diversi borghi e cittadine da visitare tra cui Sulmona, Roccaraso, Pizzoferrato, Pettorano sul Gizio, ecc., non tutte in Provincia di Chieti.

Molti sono i luoghi santi da visitare, alcuni già menzionate negli altri paragrafi, tra cui  ti consigliamo la Fara di San Martino e la Basilica del Volto Santo di Manopello.

Mare in Abruzzo nella Costa dei Trabocchi

La costa adriatica, soprattutto nel litorale della provincia di Chieti, offre angoli incantevoli, anfratti nascosti e spiagge per ogni gusto.

L’area marina è conosciuta come Costa dei Trabocchi, per le spettacolari palafitte da pesca che scorgerai lungo il litorale.

Costa dei Trabocchi in Abruzzo

Numerose sono le Riserve Naturali importanti, come Punta Aderci e Puntapenna, vicino a Vasto, o la Lecceta di Torino di Sangro.

Se ami gli sport acquatici ti consigliamo la spiaggia di Vasto Marina magari abbinata ad una visita o soggiorno nella bella cittadina di Vasto, ricca di monumenti storici; insomma, anche la costa in Abruzzo ti saprà affascinare.

Cosa vedere in Provincia di Teramo?

Ultima ma non meno bella è Teramo e la sua provincia. Teramo è una città antichissima, centro importante già in epoca romana e poi nei secoli del medioevo.

Molto ricco di monumenti è il centro storico e l’antico borgo medievale in cui potrai visitare i resti della città romana con l’anfiteatro, il Duomo di Santa Maria Assunta e San Berardo, le sue belle piazze, il borgo medievale del Castello Della Monica e tanto altro. Cosa visitare invece in Provincia di Teramo?

Le coste di Teramo

Altri bei posti per andare a mare in Abruzzo sono in Provincia di Teramo. Tra i tanti lidi ti consigliamo l’area marina protetta della Torre del Cerrano con la sue verdeggiante pineta mentre se cerchi una località dove abbinare relax e intrattenimento, soprattutto per famiglie potrai soggiornare a Tortoreto Lido, con accoglienti stabilimenti balneari, strutture ricettive e parchi giochi.

Civitella del Tronto

Civitella del Tronto con la sua imponente fortezza è uno dei borghi più belli d’Italia. La fortezza di Civitella del Tronto è una delle opere di ingegneria militare più imponenti d’europa, a lungo caposaldo del Regno di Napoli e custodisce un bel museo delle armi.

Civitella del Tronto

Il centro storico è ricco di monumenti e curiosità tra cui la Ruetta, secondo molti la via più stretta d’Italia.

Nei pressi di Civitella ti consigliamo, inoltre le spettacolari Gole del Salinello.

Cosa Mangiare in Abruzzo

Le bellezze d’Abruzzo sono ancora tante, sparse tra i monti, i boschi, i borghi e le coste.

Eccezionale anche la gastronomia, la grande e importantissima tradizione della pasta, i salumi e i formaggi ovini e bovini e la grande varietà di frutta e verdura.

L’Abruzzo è la regione dei confetti e dello zafferano e soprattutto dell’ottimo e pregiatissimo vino Montepulciano d’Abruzzo. Se cerchi una regione per tutti i gusti, l’Abruzzo non ti deluderà.

Leggi Anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *