Viaggio a Tarifa, Cosa Vedere in Andalucia: Spiagge e Attrattive Principali

Anche quest’anno bisogna pensare alle vacanze e all’organizzazione di una viaggio che sia il più piacevole e rilassante possibile. Desiderate andare in vacanza a Tarifa e in Andalucia, ma state già impazzendo per la gestione del viaggio? Niente paura, ecco qui tutti i consigli di cui avete bisogno.

In un tour in Andalusia non può mancare una visita a Tarifa, Siviglia, Gibilterra e Granada e non può mancare una gita a Tangeri in Marocco, facilmente raggiungibile dai porti andalusi. In queste meravigliose città si conserva l’eredità culturale della zona e si ha il piacere di ammirare bellissimi palazzi moreschi e suggestive cattedrali arabo-cristiane, ma oltre all’aspetto storico culturale c’è da pensare anche a quello del divertimento e del relax.

Le coste Andaluse sono piene di spiagge attrezzatissime e per tutti i gusti. Troverete la parte della costa che si affaccia sul Mediterraneo e quella che si apre sull’Oceano Atlantico. Ovvero tutto quello che un amante delle spiagge possa desiderare.

Tarifa: meraviglie e relax

Tarifa: è tra le città più particolari di tutta la Spagna. È di evidente stampo africano, trovandosi più a meridione di qualsiasi altra città della Spagna, per questo motivo viene chiamata anche Punta Marroquì.

Da Tarifa parte la bellissima Costa de la Luz da cui si vede persino l’Africa che si può ammirare dal mirador del Estrecho. Tarifa è una città millenaria di origine cartaginese e romana.

Da visitare assolutamente il Castillo de Guzmán el Bueno con le sue spiagge ventose amatissime dagli appassionati di windsurf e kitesurf. Per questa sua particolare caratteristica Tarifa è conosciuta anche con il nome di città del vento.

A Tarifa vedrete suggestive dune di sabbia, scogliere e tipici villaggi di pescatori. La Duna di Bolonia è meravigliosa e sullo sfondo del sito archeologico di Baelo Claudia.

Sul percorso che va da Tarifa fino a Conil troverete spiagge dorate, incontaminate e con strade panoramiche a picco sulle scogliere. Vedrete numerose località marittime tipiche e antichissimi villaggi. In queste zone si possono gustare ottimi tapas (aperitivi) con servito del pesce freschissimo. Consigliato anche il gustosissimo vino andaluso, magari accompagnato dalle tapas.

Nella città di Tarifa ci sono le spiagge più belle dell’Andalusia. Con 10 chilometri di costa e le sue spiagge bianche circondate dal verde non si può non rimanere innamorati. Le spiagge più belle di Tarifa e che dovete assolutamente visitare sono:

  • Playa Chica
  • Playa de los Lances
  • la Caleta

Vediamole nel dettaglio!

 

Playa Chica

Playa Chica è conosciuta anche con il nome di El Rincón o Rinconcillo, é situata tra il porto di Tarifa e l’isola di Las Palomas. É una spiaggia piuttosto piccola e molto frequentata. È adatta alle famiglie e ha un mare cristallino con acque fredde e pulite. É ideale per chi ama il surf nei giorni in cuoi a Tarifa passa il vento di Ponente.

Playa de los Lances 

Playa de los Lances anche questa spiaggia è perfetta per chi viaggia in famiglia e per chi desidera una vacanza attrezzata con tutti i comfort. La spiaggia di Los Lances è la più famosa di Tarifa.

È estesa e presenta una meravigliosa sabbia bianca e un mare cristallino. Nella baia troverete moltissimi surfisti che si divertono grazie alle onde. Questa spiaggia eè perfetta anche per chi vuole cimentarsi per la prima volta nell’esperienza del surf.

La Caleta 

La Caleta è una spiaggia che si trova a sud est della città di Tarifa. È una spiaggia piccola con il fondo di sabbia e con rocce sparse. Il mare ha un particolare color azzurro intenso ed è il luogo perfetto per chi ama il mare ma vuol godersi un po’ di relax.

Intorno alla spiaggia si trova tanto verde e in genere la spiaggia è frequentata solo da chi ama le immersioni. E se volete immergervi anche voi potete farlo senza problemi.

Tutte e tre le spiagge sono incontaminate e valutate come le più belle di tutta l’Europa. Anche Punta Paloma, a Nord di Tarifa, è da visitare. È una spiaggia famosa grazie ai suoi bellissimi mulini a vento.

La spiaggia di Punta Paloma è a soli 10 km dalla città ed è caratterizzata da grandi dune di sabbia. Se amate il romanticismo è la zona adatta a voi. Ci sono numerose piccole baie con vista in direzione della città. Potrete godervi il panorama in tutta tranquillità.

A Tarifa non ci sono solo spiagge meravigliose, ma anche tanti fantastici monumenti.  Tra i monumenti più belli consigliamo il Castello di Tarifa che risale al 960 d.C. su un antico accampamento romano.

Anche la Puerta de Jerez, con le mura della città ricostruite e restaurate, merita una visita. Le mura sono costruite in parte con un’impronta islamica visibile nella porta riccamente lavorata di Puerta de la Almedina, e con un’impronta più classica di stile tipicamente spagnolo.

Tarifa è la città perfetta per chi ama la movida, i locali di Tarifa spengono le luci solo all’alba e se ne trovano di diversi e adatti a tutti i clienti. I tantissimi bar e i pub della città e del centro storico aprono soltanto dalle undici di sera e continuano per tutta la notte! Quando bar e pub chiudono la gente in festa si sposta in discoteca.

A Tarifa ce ne sono tre: una in paese e le due nella zona commerciale. Sulla strada per le discoteche della zona commerciale si trovano spesso i controlli della polizia, fate attenzione a non bere troppo! Le discoteche non aprono prima delle due di notte e sono attive fino alle otto del mattino. Qui si fa festa davvero intensamente!

Nonostante Tarifa sia un piccola città nessuno esce a cena prima delle 9 di sera poiché si rimane in spiaggia almeno fino alle 8. Solo in tarda serata si vedono persone in centro che vogliono divertirsi, quindi dovete essere pronti a fare l’alba!

Se volete vedere l’Andalucia classica cercate i locali dove di balla e si suona Flamenco, se invece amate le feste caotiche cercate i locali con musica elettronica. In genere per la movida a Tarifa non si spende molto, con pochi euro si prende una birra o un chupito ovvero un bicchiere di vino o di liquore. Più difficile è trovare il giusto divertimento serale per i più piccoli, Tarifa è una città a misura di giovani vacanzieri in cerca di avventure.

Gibilterra, Granada e Siviglia

Gibilterra svetta sulla punta più estrema della Spagna, nella baia di Algeciras. Gibilterra ha uno stile tipicamente inglese e purtroppo conserva solo poche e rare testimonianze della dominazione araba. Una che vi consigliamo vivamente di visitare è il Castello Moresco, storicamente rilevante perchè pomo della discordia della battaglia tra spagnoli e inglesi.

Purtroppo nel tempo i segni della dominazione araba e spagnola sono stati soppiantati da tanti elementi di stile britannico che fanno davvero pensare di trovarsi in Inghilterra. In città c’è una bellissima riserva naturale raggiungibile comodamente in funicolare. Dalla Rocca in cima si può ammirare il panorama e vedere le migrazioni degli uccelli come le cicogne che dall’Africa volano verso l’Europa.

Nella riserva troverete i macachi, scimmie selvatiche arrivate nei secoli scorsi direttamente dall’Africa. A nord della Rocca vi consigliamo di visitare i Siege Tunnels, gallerie scavate nella roccia durante il XVIII secolo dai soldati britannici nel corso del Grande Assedio. Consigliato anche il Gibraltar Museum che espone degli importanti reperti di svariate epoche.

A soli 20 minuti di cammino dalla funicolare troverete la St Michael’s Cave, una grotta naturale utilizzata come riparo dagli abitanti neolitici della Rocca che oggi viene utilizzata per spettacoli ed eventi. Granada è una città con un meraviglioso patrimonio architettonico con edifici in stile moresco e edifici tipici del Rinascimento.

Non mancano nemmeno palazzi dal design innovativo e contemporaneo. I centri di interesse turistico si trovano in centro città e sono raggiungibili comodamente. Potete visitare la parte medievale della città con i suoi siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco: il quartiere moresco Albaicín e la fortezza Alhambra.

Consigliati anche i giardini del Generalife e la Alcaiceria con il suo mercato dell’artigianato. Anche Plaza Bibarrambla, Plaza Nueva e la fontana Gigantones meritano una sosta.

Nel quartiere arabo della città potete visitare Casa de Porras, Casa de Castril e El Bañuelo, gli antichi bagni arabi. Anche la Cattedrale di Granada e la vicina Cappella Reale sono assolutamente da visitare durante il vostro viaggio. Tra i monasteri di interesse storico culturale ci sono il Monasterio de la Cartuja e il Monasterio di San Jeronimo. Se amate la letteratura potete visitare anche la casa di Garcia Lorca con il suo parco a pochi minuti di distanza da Granada.

Siviglia è una città ricca di sfaccettature grazie alla sua particolare ubicazione che le consente di essere l’unione culturale tra Europa, Africa e America. Siviglia ha un centro storico medievale vicino al fiume Guadalquivir, il centro è caratterizzato da stretti vicoli e suggestive piazzette nascoste. In città potrete vedere tanti stili architettonici: romano, islamico, gotico, rinascimentale e barocco.

Da visitare assolutamente la Cattedrale di Siviglia e il Barrio de Santa Cruz, visitate anche Plaza de España con decorata con colorate piastrelle di ceramica e bellissime fontane.

Se volete osservare la città dall’alto c’è la ruota panoramica nei giardini del Prado de San Sebastian. A Siviglia si possono ammirare anche i tipici spettacoli di flamenco.

Altre mete che vi consigliamo sono il Museo de Bellas Artes e il Centro Andaluz de Arte Contemporaneo. A soli 9 chilometri a nord della città di Siviglia si possono visitare le rovine romane di Italica con i suoi mosaici e il teatro.

Per approfondire la guida di viaggio di questa zona, leggete il nostro articolo dedicato a Gibilterra!

Tangeri (Marocco)

Da Gibilterra potete raggiungere Tangeri in Marocco, purtroppo le rotte sono poche e si effettuano poche volte a settimana. In circa un’ora e mezza vi troverete in Marocco. Vi consigliamo vivamente di controllare le rotte facendo una ricerca prima di pianificare la visita.

Anche da Tarifa è possibile raggiungere la città di Tangeri. Da qui è più semplice visto che ogni giorno ci sono traghetti che effettuano la tratta Tarifa – Tangeri. In solo mezz’ora sarete in Marocco. Africa e Spagna in una sola vacanza, cosa si può desiderare di più?

A Tangeri potete visitare la baia con le meravigliose sue spiagge e il porto alla Medina, il vero cuore della città. Non dovete assolutamente perdervi le bellissime spiagge della città di Tangeri dove si possono anche praticare sport acquatici o fare gite in cammello lungo le coste.

La Medina è il centro storico di Tangeri, è caratterizzata da tante caratteristiche stradine tortuose e dai banchetti tipici dei venditori ambulanti. Per un momento di relax vi consigliamo il Caffè Hafa che si trova a picco su una scogliera, da lì godrete di un panorama mozzafiato.

Da Kasbah, arroccata in cima a La Medina, la vista si apre fino allo Stretto di Gibilterra. Da visitare anche il Palazzo del Sultano il Dar El Makhzen con il museo dell’arte marocchina e i giardini del sultano.

Anche Place de France è da vedere e da come si può intuire dal nome, è costruita in stile francese. In questa zona troverete numerosi locali e bar. Necessaria anche la visita al Grande Socco, un mercato di prodotti artigianali, oggetti d’antiquariato e cibarie. Tra i musei imperdibili di Tangeri ci sono:

  • il Museo delle antichità,
  • il Museo della Legazione Americana
  • il Museo di Forbes
  • il Museo d’Arte Marocchina

Se amate la natura potete visitare le grotte di Ercole a solo pochi chilometri da Tangeri con il sito archeologico delle grotte di Ercole. Anche il Porto di Tangeri merita una visita, lì potrete vedere la vera vita della città in tutto il suo fermento.

Come arrivare a Tarifa

Per arrivare a Tarifa ci sono tanti diversi metodi. Dall’Italia si raggiunge in aereo dai principali aeroporti. Per arrivare a Tarifa conviene atterrare a Malaga (l’aeroporto più servito dalle compagine aeree) da cui partono bus che vi condurranno alla stazione più vicina per raggiungere la città andalusa. L’aeroporto di Malaga dista circa tre ore da Tarifa.

Anche l’aeroporto di Jerez de la Frontera è comodo per raggiungere Tarifa. Da Jerez partono molti bus per raggiungere Tarifa in circa due ore. Se preferite potete scegliere di raggiungere Tarifa dall’aeroporto di Gibilterra, a mezz’ora circa di distanza dalla città.

Non ci resta che augurarvi buon viaggio!

Leggi Anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *