Vacanze in Grecia: Dove Andare? Isole Consigliate

Vacanze in Grecia? Le isole di questo straordinario paese sono sicuramente tra le mete più interessanti, anche se ce ne sono effettivamente così tante che può essere decisamente difficile trovare quella giusta per la nostra vacanza: Grecia e isole dell’arcipelago sono molto gettonate.

Vediamo insieme quali sono le mete e le isole greche consigliate, da soli o con la famiglia, oppure anche con un gruppo di amici, per chi volesse organizzare un viaggio in Grecia low cost, oppure no, magari anche per un viaggio di lusso.

 

Vacanza in Grecia: cosa, perché, quando e dove andare?

Dove andare in Grecia? La Grecia è un paese che, sebbene relativamente piccolo, nasconde al suo interno posti anche molto diversi tra loro.

Non c’è soltanto Atene, capitale e città tra quelle più storicamente importanti del mondo, ma anche tante bellezze naturali, che si possono apprezzare anche e soprattutto in una delle molte isole che appartengono a questo paese.

Ce ne sono davvero tante, alcune conosciute altre sicuramente meno, che andremo ad analizzare una ad una nel corso della nostra guida di oggi.

Per quanto riguarda il quando andare, la vacanza in Grecia ad Agosto riveste sicuramente un fascino importante, anche se non può trattarsi dell’unico periodo dell’anno durante il quale si può visitare una delle moltissime isole del paese.

La Grecia è infatti un paese adatto alla villeggiatura per almeno 6 mesi l’anno e avremo modo di parlare anche di questo nel corso della nostra guida di oggi.

Continuate a leggere per scoprire che cosa visitare in questo bellissimo luogo!

Quanto si spende per un viaggio in Grecia low cost?

La Grecia è tornata in auge anche e soprattutto grazie al livello dei prezzi, mai stato particolarmente alto, e sceso ancora di più in seguito alla recente crisi economica che ha purtroppo colpito il paese.

Sì, si può organizzare un viaggio low cost in Grecia, che potrebbe venire a costare molto meno di quello che ci costerebbe una vacanza in Italia, pur se dovessimo tenere conto del fatto che il viaggio sarà sicuramente più costoso, in quanto prevederà almeno uno spostamento in aereo.

Si spende tipicamente molto poco, e per le offerte last minute è facile rimanere per 5–7 giorni in Grecia a circa 500 euro, inclusi anche i biglietti d’aereo.

Questo per le offerte più convenienti e più economiche. Una coppia può comunque trovare da dormire per 50–80 euro (ovviamente prezzi da considerare anche in relazione al periodo dell’anno, nonché alla destinazione scelta).

Se la vostra intenzione è quella di avere una vacanza low cost, la Grecia è sicuramente una delle tappe di cui tenere debitamente considerazione.

Isole greche: vacanze e non solo

Nella guida di oggi ci occuperemo in particolare delle tante, bellissime isole di questo straordinario paese.

Ce ne sono diverse, e cercheremo di offrirvi un quadro per quanto possibile dettagliato, dandovi tutti gli strumenti di cui avete bisogno per scegliere la destinazione delle vostre prossime vacanze.

Nel complesso, messe insieme, le Isole che appartengono alla Grecia occupano una superficie, nel complesso, leggermente superiore a quella della Sicilia. Ne sono però oltre 100 e può diventare particolarmente difficile muoversi alla scelta di quella giusta.

Qualcuna, come Rodi, oppure Zante, oppure Mykonos, ma anche Paros, è molto conosciuta, altre invece sono un’autentica novità anche per chi è appassionato di geografia del Mediterraneo.

Le andremo a conoscere una ad una. Continuate a leggere.

Santorini

Partiamo da Santorini, isola dell’arcipelago delle Cicladi e autentica perla del Mediterraneo. Il suo nome deriva da quello che le fu dato dai veneziani, che la dedicarono a Sant’Irene.

C’è davvero tantissimo da visitare a Santorini, e non tutto riguarda necessariamente il mare, dato che in questa isola sono inoltre presenti moltissimi resti del suo importantissimo passato.

Cosa visitare a Santorini?

Santorini è un’ottima sintesi per chi è alla ricerca di spiagge bellissime e al tempo stesso di un tuffo nella storia. Tra le attrazioni comunemente più gettonate per chi visita Santorini troviamo:

  • Fira – è la città principale dell’isola; molto affollata, è qui che vi recherete anche a tarda sera per un assaggio della vita notturna a Santorini;
  • Firostefani -a 10 minuti a piedi da Fira, offre una vista unica del vulcano; molto romantica, soprattutto al tramonto;
  • Kamari – una bellissima spiaggia di ciottoli neri; atmosfera molto rilassata, nonostante la presenza di bar e di club per il dopocena, accompagnati dalle classiche taverne, è davvero folta;
  • Imerovigli – un piccolo paese-resort che si trova in cima ad una delle alture che dominano l’isola; bellissima, sia per i panorami che si possono godere, sia perché ci permetterà di raggiungere Oia, di cui parleremo tra pochissimo;
  • Oia – un piccolo borgo molto pittoresco, da anni meta di turisti ed artisti; vi permetterà di godere dei tramonti più belli di tutta la Grecia, e forse di tutto il Mediterraneo;
  • Megalochori: un villaggio tradizionale, molto suggestivo, e l’area dell’isola con il maggior numero di chiese;
  • Akrotiri: un tuffo nella storia, che parte dai resti archeologici dei Greci Antichi, per arrivare fino a tempi a noi più prossimi; è ad Akrotiri che sono conservati i maggiori resti della dominazione veneziana, come il castello, la torre de La Ponta.

Come si arriva a Santorini?

Santorini viene toccata da un buon numero di crociere e tour delle isole orientali della Grecia. In alternativa, dall’Italia, sono spessissimo disponibili voli charter da prenotare tramite agenzia (spesso la stessa che ci offrirà il pacchetto turistico), oppure anche aerei di linea da Milano Malpensa con EasyJet.

Paros: vita notturna e turismo

Tanto per rimanere in tema di Cicladi, ovvero uno dei gruppi di isole orientali della grecia, parleremo di Paros.

L’isola principale, geograficamente parlando, di questo gruppo. È un isola a fortissima vocazione turistica e senza ombra di dubbio una delle tappe preferite dai turisti.

Per numero di visite l’anno, è terza nell’area dietro Santorini, di cui abbiamo già parlato, e Mykonos, di cui parleremo tra pochissimo.

Tra le attrazioni principali dell’isola c’è la Chiesa di Panagia Ekatontapiliani, ovvero traducendo in italiano, la chiesa delle 100 porte, un edificio che risale al quarto secolo, costruita da Sant’Elena, almeno secondo la tradizione.

Da visitare anche Lefkes, uno dei villaggi più più importanti dell’isola, dove troverete tra le migliori taverne classiche di tutta la Grecia.

Paros è anche isola di bellissime spiagge, e ne sono così tante che il nostro consiglio è quello di dedicare al massimo mezza giornata ad ognuna. Quali provare? Krios, Kato Yalos, Logaras, Agia Irini, Farangas.

Da visitare assolutamente anche Naousa, un bellissimo villaggio nella parte nord dell’isola, cinto da bellissime spiagge e centro di uno dei borghi più incredibili di tutte le isole greche.

Tra gli altri villaggi che sicuramente meritano di essere citati troviamo Parikia (la città principale), Lefkes, Marpissa, Piso, Drios e Aliki.

Come arrivare a Paros?

Non ci sono purtroppo dei voli diretti per arrivare a Paros, e si arriva al locale aeroporto soltanto da Atene. Talvolta le agenzie turistiche organizzano dei voli charter per il periodo turistico, ma non è qualcosa sul quale dovreste fare eccessivamente affidamento.

Il modo migliore è quello di arrivare tramite traghetto o da una delle isole limitrofe, oppure anche da Creta. I più avventurosi si può anche viaggiare dal Pireo, lo storico porto di Atene.

Bellezze della Grecia: Mykonos

Mykonos è diventata (secondo molti “purtroppo”) una delle isole più conosciute di tutta la Grecia e questo si ripercuote sull’enorme affollamento dell’isola durante i periodi di alta stagione.

Mykonos è un’isola bellissima, situata a pochissima distanza dalle due che vi abbiamo appena presentato, è la più facile da raggiungere e forse anche quella dove divertirsi di più.

Inoltre Mykonos offre un’ottima vita notturna, con un enorme numero di discoteche e club che continuano ad essere una delle attrattive principali di questa splendida isola.

C’è moltissimo da vedere in quest’isola e ci limiteremo a citare le attrazioni più famose, che poi andremo ad approfondire in una guida separata:

  • i mulini di Mykonos – uno degli scenari più comuni, di quelli che avrete sicuramente visto in foto da qualcuno che ci è già stato; sono una tappa obbligata, e ricordano il passato dell’isola, quando era particolarmente famosa per la produzione di farine;
  • Alefkandra – nata anche come la Piccola Venezia. Un quartiere piuttosto pittoresco, con tradizionali negozi medievali che sono una delle tante cifre distintive di Mykonos. Ottimo posto per un cocktail prima o dopo cena, anche se, soprattutto durante l’alta stagione è piuttosto affollata; muovetevi per tempo;
  • Panagia Paraportiani – la più della delle chiese che troverete a Mykonos. Un gioiello bizantino, in bianco, costruito nel 1425 e ancora oggi uno dei più belle chiese di tutto il Mediterraneo. A Mykonos troverete oltre 400 chiesa, questa però dovreste fare di tutto visitarla; bellissima;
  • I musei – a Mykonos ce ne sono davvero tanti e tutti meriterebbero una piccola visita: il museo archeologico, il museo del folklore, il museo marittimo dell’Egeo, il museo dell’Agricoltura; sono tutti importantissimi centri di cultura che ci raccontano la storia di una delle più belle isole del Mediterraneo, non solo bella, ma anche centro di cultura importantissimi, sia in epoca antica che moderna;
  • le spiagge: meritano sicuramente una discussione più approfondita e dettagliata. Per il momento vi basti sapere che ce ne sono tantissime, praticamente su ogni lato dell’isola e sono facilmente raggiungibili anche dal centro del paese principale. Tra quelle da visitare assolutamente troviamo: Psarou, Paranga, Platys, Kalamopodi, Plintri, Agrari, Elia, Kalo Livadi, Kalafati, Fokos, Ftelia, Agios Sostis, Panormos, Stanto Stefano, Tourios, Megali. Ve le abbiamo elencate in senso anti-orario, partendo da est; scegliete voi il vostro itinerario e cercate di trarre il meglio dalla vostra vacanza a Mykonos.

Come arrivare a Mykonos?

Si può arrivare facilmente a Mykonos in barca da Pireo Atene oppure da Rafina. Chi non volesse utilizzare i pur suggestivi traghetti, è possibile arrivare via aereo diretto da Roma, da Bologna e da Milano Malpensa.

Volotea ha anche cominciato ad offrire voli per Mykonos da Bari, Napoli, Palermo e Venezia.

È una delle destinazioni più facili da raggiungere dall’Italia.

Lesbos

Lesbos, per noi italiani Lesbo, è un’altra delle isole greche che tutti conoscono, vuoi per le bellezze naturali, vuoi invece per la sua incredibile storia.

Si trova a pochissimi chilometri di fronte alle coste turche, pur se ne ha resistito nei secoli i tentativi di dominazione culturale.

Lesbos ci racconta un mondo tutto da scoprire e chi arriva sull’isola difficilmente accetta di andarsene di buon grado.

Tra le attrazioni da visitare troviamo:

  • Mitilini: è la capitale dell’isola, una città di dimensioni assolutamente considerevoli, dove però c’è molto poco di turistico da fare. Nei vicoli del centro si possono però trovare moltissime taverne greche tradizionali di grandissimo pregio e ne vale comunque la pena;
  • Kalloni – altra cittadina molto moderna, che si trova quasi al centro ortogonale dell’isola; è accompagnata da un golfo che è meta turistica molto importante;
  • Molivos – è la destinazione turistica più importante dell’isola; dominata dal Castello Gattilusi, è una bellissima cittadina che si arrampica tutt’intorno ad un’altura molto ripida. Bellissima per un cocktail, ma anche per fare shopping tra le moltissime botteghe locali di ceramiche, di pellame e di vestiti;
  • Plomari: Plomari è forse il più caratteristico dei villaggi di Lesbos, nonché patria del famosissimo ouzo, il liquore a base di anice da mischiare con acqua e ghiaccio per gli antipasti alla greca; Plomari è terra anche di ottime taverne e di bellissime spiagge. Quella di Sant’Isidoro, a pochissimi chilometri dalla città, è sicuramente una tappa obbligata;
  • Sigri – il villaggio al centro di una bellissima riserva naturale; vicino possiamo trovarci la foresta pietrificata; assolutamente da visitare,
  • Petra e Anaxos – la spiaggia punta verso nord ed è una delle più apprezzate dai turisti, anche perché forse tra le meno frequentate di tutta la Grecia; merita sicuramente una visita.

Come arrivare a Lesbos?

Si può arrivare a Lesbos via Aereo, da Atene, Salonicco, Chios e Lemnos. Ci sono moltissimi voli charter durante l’estate che potrebbero portarvi senza alcun tipo di problema a Lesbos, anche a prezzi parecchio contenuti. Si può arrivare anche via nave da Atene o da Chios.

Si può anche arrivare dalla Turchia, dalla città di Ayvalik, che è però parecchio distante da Istanbul. Nel caso in cui siate già in zona egea turca, potrebbe essere una discreta possibilità. In caso contrario sarà il caso di muoversi diversamente.

Rodi: vita notturna e attrazioni

Una delle isole più estese di tutta la Grecia, è abitata da tempo immemore. Offre al turista un’ottima combinazione tra spiagge e storia, nonché un clima che è tra i migliori di tutto il Mediterraneo.

Rodi è una delle isole principali del Dodecanneso, anche se tipicamente viene considerata in modo separato in quanto, appunto, di estrema rilevanza turistica e storica.

Tra i villaggi sicuramente da vedere sull’isola troviamo:

  • Afandou – uno dei più grandi e dei più vivi; ci si arriva spessissimo anche per giocare a Golf, dato che ospita l’unico (e notevole) campo da golf dell’isola;
  • Archangelos – città che non ha particolari pregi, se non di essere la seconda più grande dell’isola;
  • Faliraki – a Faliraki si entra nel vivo dell’isola, dato che si tratta di una zona piena di resort e hotel, nonché un centro importantissimo per la vita notturna;
  • Ialysos – forse il posto migliore per andare al mare da queste parti; spiagge bellissime e mare che più blu non si pu;
  • Ixia – altra località di villeggiatura, a pochissimi passi dall’aeroporto;
  • Kalithea – ottima per chi vuole fare immersione;
  • Laerma – il posto più storico di tutta Rodi, nonché centro archeologico dell’isola; da farci assolutamente un salto, soprattutto nel caso in cui siate appassionati di storia e arte;
  • Pefkos – un paese molto piccolo, adatto a chi vuole una vacanza particolarmente tranquilla;
  • Rodi città – il centro amministrativo della città nonché la sua isola più grande; molti di voi che ci leggete finiranno con ogni probabilità qui;

Tra le altre località assolutamente da visitare non possiamo che citare:

  • Asklipio – piccolo villaggio dell’entroterra, sede di un bellissimo castello di una bellissima chiesa;
  • Il castello di Monolithos – bisogna arrivare a Gennadi, e poi seguire la via per Apollakia. Arrivati al villaggio, troveremo il bellissimo castello, assolutamente da vedere;
  • Haraki – forse il posto più caratteristico per mangiare del buon pesce.

Come arrivare a Rodi?

Si può arrivare via nave da moltissime isole circostanti, nonché da diverse località turche che sono molto vicine all’isola. Partono regolarmente navi da Tilos e Symi dalla Grecia e da Datca e Bordum dalla Turchia.

Chi volesse arrivare direttamente dall’Italia, potrà trovare un enorme numero di voli charter durante la stagione alta e comunque voli diretti da Bergamo, Pisa, Roma, e Milano.

Qui trovate un articolo dedicato alle vacanze a Rodi!

Zante

Chiudiamo la nostra rassegna con la più festaiola delle isole greche, Zante, che i greci però continuano a chiamare Zakynthos.

Si trova nel Mar Ionio e dunque a relativamente poca distanza dalle nostre coste.

Da vedere assolutamente:

  • La città di Zacinto – la capitale dell’isola, sulla costa orientale; una città “completa” e che sarà il punto di partenza praticamente per tutti;
  • Agios Nikolaos – ovvero il villaggio di san nicola; è il secondo porto più importante dell’isola, e da qui si può anche salire sul traghetto che ci porta a Cefalonia. Una baia bellissima, con le montagne subito a ridosso;
  • Argasi – a pochi chilometri a sud di Zacinto città; paesino pieno di discoteche, ma dove la balneazione è a tutt’oggi molto difficile;
  • Kalamaki – bellissima, anche in virtù del fatto è stata finalmente oggetto di un provvedimento che impedisce nuove costruzioni; ha una bellissima e lunghissima spiaggia di sabbia fine, una delle più apprezzate dell’isola,
  • Laganas – sentimenti molto diversi verso questa parte dell’isola. È il paese con il più alto tasso di discoteche e night club. Molto popolare per i turisti tra i 18 e i 30 anni e decisamente non un posto per chi cerca una vacanza tranquilla; per chi è invece alla ricerca della vita notturna e del divertimento, è qui probabilmente che ci si dovrà recare;
  • Vassilikos – Uno dei villaggi più importanti di tutta l’isola, ricco di taverne e ristoranti tradizionali; permette inoltre di fare immersioni, anche lunghe, con moltissime strutture per dedicarsi anche alla foto e al nuoto.

Come arrivare a Zante?

Per arrivare a Zante vale grossomodo lo stesso discorso che vale per le altre isole greche. Ci sono moltissimi voli charter che partono soprattutto durante l’alta stagione, da tutti i principali aeroporti. Arrivare a Zante, per capirci, è davvero l’ultimo dei problemi.

Potete approfondire le attrazioni di quest’isola nel nostro approfondimento dedicato a Zante!

Conclusioni: cosa mangiare in Grecia? Come scegliere la meta finale?

La Grecia rappresenta una meta ricca di arte e cultura, che ha da proporre moltissimo da un punti di vista di natura, svago e arte.

Le sue isole sono colme di tesori storici, architettonici e naturali: templi, baie, spiagge e non solo, troviamo anche tesori di gastronomia.

Infatti, anche per quanto riguarda la cucina greca, infatti questo luogo ha molto da offrire: piatti a base di pesce e di formaggi e classico yogurt greco.

Non potrete trovare i classici primi italiani, a base di pasta e risotto: al loro posto troverete numerosi antipasti a base di agnello e altre carni locali, olive e feta.

Infine, come tutti i luoghi del mediterraneo, troverete ottimi vini da degustare durante le cene nelle trattorie sul mare, dopo giornate di sole e cultura!

Insomma, qualunque isola voi decidiate di visitare potete stare certi che la cucina sarà sempre ottima e mediterranea!

Preferite qualche isoletta? Leggete la nostra guida su Karpathos!

Siete pronti a partire per la Grecia?

Leggi Anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *