Vueling, Opinioni sulla Compagnia: Bagaglio a Mano e Check-in Online

In questo articolo vi diamo qualche dritta circa le modalità di viaggio e di trasporto del bagaglio a mano quando si viaggia con la compagnia aerea low cost Vueling.

Quali sono le opinioni dei consumatori in merito al servizio? Da qualche anno chi desidera viaggiare spendendo poco ha l’opportunità di usufruire di un nuovo tipo di servizio offerto dalle compagnie aeree: stiamo parlando della modalità di viaggio in low cost.

Il numero di aziende che propongono biglietti dal prezzo ridotto sono sempre di più: tra queste troviamo, appunto, Vueling, Rayanair, Wizzair, Volotea e molte altri aziende che offrono ai viaggiatori biglietti, appunto, low cost.

Il problema del bagaglio a mano è molto sentito dai viaggiatori perchè le compagnie tendono ad essere piuttosto rigide circa le dimensioni ed il peso sia del bagaglio da portare a bordo (appunto quello a mano) che su quello eventuale da stiva.

Trasgredire sotto questo punto di vista, infatti, può portare a spiacevoli conseguenze in aeroporto con rincari piuttosto evidenti sul prezzo finale. E’ importante, dunque, conoscere questo dettaglio perchè ci permette di non fare errori di valutazione e di risparmiare veramente.

Low Cost: un cambiamento epocale

Che cosa si intende quando parliamo di voli low cost? Il termine low cost non si riferisce direttamente al prezzo del prodotto o del servizio ma ad un modo nuovo di interpretare la produzione e la commercializzazione di beni e servizi, garantendo ai consumatori prezzi più bassi senza che la qualità del servizio sia compromessa (come avviene nel caso del low price).

Il fenomeno del low cost si è diffuso negli anni ’90 con la vendita della catena dei mobili Ikea e con la nascita delle compagnie aeree low cost in grado di offrire viaggi a tariffe ridotte rispetto alla consuetudine: infatti il mercato aereo è stato contagiato da questo sistema nel periodo tra il 1987 e 1997.

Il periodo precedente era invece regolamentato in maniera piuttosto rigida, senza concorrenza tra le compagnie aeree ed con accordi bilaterali tra gli Stati.

Tra la fine degli anni ’80 e la fine degli anni ’90,però, sono avvenuti dei cambiamenti legati alla riduzione dei prezzi in seguito all’eliminazione delle tariffe (con conseguente liberalizzazione, quindi l’aumento della concorrenza fra le compagnie aeree) e alla creazione di un singolo mercato del trasporto aereo (fattore che ha permesso alle compagnie aeree di poter scegliere le rotte, le tariffe e gli orari di volo).

Tariffe low cost: come mai i prezzi sono ridotti?

Il motivo per cui determinate compagnie aeree possono definirsi low cost, grazie ai prezzi economici offerti ai viaggiatori, è legato all’utilizzo di aeroporti secondari e regionali inutilizzati, oltre al fatto che offrono spesso voli diretti, i quali permettono naturalmente voli di minor durata.

Un altro vantaggio dei voli diretti è l’ottimizzazione della capienza degli aereoplani, su cui vi è una maggiore densità di posti a sedere. Infine anche la possibilità di acquistare biglietti tramite canali diretti incide, come i fattori appena citati, sul numero di vantaggi concessi al consumatore.

Infine sono aumentate le tratte ed è stato abolito il modello che si basa sulla rete di trasporto aereo con scalo aeroportuale (che è caratterizzato da ritardi e complessità organizzativa).

Un altro vantaggio che viene offerto dalle compagnie low cost è la segmentazione dei prezzi: per uno stesso volo è possibile scegliere fino a una quindicina di prezzi, da pochi centesimi di euro fino a circa 160 euro.

Caratteristiche principali dei voli low cost

Un’altra caratteristica propria dei voli low cost è la presenza di un’unica classe di passeggeri. Inoltre il modello di aeroplano è sempre lo stesso: ciò permette di ottenere un risparmio sulle spese di riparazione, evitando la formazione del personale; a tal riguardo si può aggiungere che i dipendenti svolgono più ruoli, dalle hostess o stuart di bordo, alle pulizie sul mezzo, agli operatori alle porte d’imbarco.

Sono state eliminate le spese di trasferta, in quanto i dipendenti rientrano alle proprie basi evitando così di sostenere costi per gli alberghi. Le compagnie low cost si appoggiano alla politica del fuelhedging, ossia acquisto di grandi quantità di carburanti: ciò permette di evitare di doversi rifornire nei periodi in cui il prezzo è alto.

Passiamo ora nello specifico ad affrontare gli argomenti più pratici relativi a Vueling dopo averla inquadrata nel contesto generale.

Opinioni su Vueling: brevi cenni alla storia

Chi vuole farsi opinioni ben definite su un’azienda ai fini dell’acquisto di un servizio, è bene che inizi conoscendone la storia. Vueling Airlines S.A., conosciuta come Vueling, è una compagnia aerea low cost della Spagna, appartenente all’International Airlines Group.

La compagnia in questione è stata fondata nel febbraio del 2004, iniziando ad essere operativa nel luglio dello steso anno, inaugurando l’attività con il volo tra Barcellona ed Ibiza. La flotta iniziale era composta soltanto da due Airbus A320, con base a Barcellona.

Le destinazioni si limitavano a Ibiza, Parigi, Bruxelles e Palma di Maiorca. La base centrale di questa compagnia è l’aeroporto di Barcellona, la sede secondaria è invece a Roma-Fiumicino: in ogni caso la Vueling conta 22 basi operative e in totale opera su più di 360 rotte per 155 destinazioni, le quali sono nell’Europa del Nord, Nord Africa e nel Medio Oriente.

Le basi operative annuali sono molte, a partire da Amsterdam, Bruxelles, Firenze, Genova, Madrid, Palermo, Parigi, Palma di Maiorca, Torino, Siviglia ecc. Ibiza, invece, costituisce una base stagionale estiva.

Per quanto riguarda l’origine del nome, Vueling deriva dallo spagnolo “vuelo” (ossia volo), in aggiunta al suffisso inglese –ing. La traduzione è “volando”.

Vueling oggi

Oggi la compagnia protagonista del nostro articolo è dotata una flotta di circa 60 Airbus A320, i quali collegano con voli economici molte delle capitali europee e l’area del Mediterraneo occidentale.

Come abbiamo già detto, la sua base operativa si trova a Barcellona; oggi come oggi la Vueling rappresenta la quarta compagnia low cost europea per numero di passeggeri.

Nei paragrafi precedenti abbiamo fanno un breve accenno alle destinazioni della Vueling; in questo paragrafo vi aggiorniamo sull’elenco degli stati serviti ad oggi da questa compagnia spagnola.

La Vueling è ideale per chi vuole viaggiare all’estero, poichè fa tappa in Francia, Germania, Spagna, Portogallo, Svizzera, Austria, Repubblica Ceca, Inghilterra, Norvegia, Croazia, Svezia, Finlandia, Marocco, Russia, Romania, Bulgaria, Grecia, Malta, Israele e naturalmente in Italia.

Nelle mete italiane, tra gli aeroporti serviti dalla Vueling, troviamo Torino, Milano, Genova, Bologna, Venezia, Bari, Pisa, Firenze, Roma, Napoli, Palermo e Catania.

Le lingue che il cliente può scegliere durante la consultazione del sito sono l’italiano, lo spagnolo, l’inglese, il francese, l’olandese e il portoghese.

Vediamo ora come funziona con bagaglio a mano e check in online.

Bagaglio a mano Vueling: dimensioni, peso e misure

Ora vediamo il regolamento relativo al trasporto di un bagaglio a mano durante i voli con Vueling: esistono diverse tariffe e regole da seguire per il bagaglio a mano.

Vueling offre la possibilità ai propri passeggeri di portare in cabina un bagaglio a mano incluso nel prezzo del biglietto, come avviene con quasi tutte compagnie aeree.

Ovviamente il peso consentito varia a seconda della tariffa che si acquista. Con Vueling è possibile portare a bordo un trolley, una valigia oppure uno zaino delle dimensioni massime di 5x40x20 cm. Il peso non può superare i 10 kg, ciò se la tariffa del proprio biglietto è quella standard.

Qualora il cliente desiderasse portare più oggetti allora potrà acquistare la tariffa excellence, la quale permette di portare con sé un bagaglio a mano sino a 14 kg. In questo caso bisogna prestare attenzione, poiché il prezzo aumenta di molto ma le dimensioni massime del bagaglio a mano consentito rimangono le stesse, quindi 5x40x20cm.

La compagnia consente anche di portare con sé un secondo bagaglio a mano di piccole dimensioni (le borse da donna, una ventiquattrore, la macchina fotografica).

Le dimensioni di questo secondo baglio si possono trovare sul sito della Vueling.

Viaggiare con Vueling: Check-in online

Come per ogni compagnia aerea, anche con Vueling è possibile effettuare il check-in online.

Il check-in è una procedura che si può effettuare direttamente all’aeroporto, ma oggi come oggi sempre più spesso si preferisce la modalità telematica, così da ottenere una rapida esecuzione dell’operazione prima della partenza, senza doversi recare al banco accettazione, dove si ottiene la carta di imbarco.

Come effettuare il check-in online? Occorre compilare sul sito l’apposito modulo, in cui vengono richiesti l’aeroporto di partenza e quello di ritorno e il codice della prenotazione.

Con il check-in online si può ottenere la carta d’imbarco in formato pdf, così da poterla stampare direttamente a casa, senza recarsi alla coda al banco dell’accettazione.

È anche possibile richiedere un SMS sul proprio telefono cellulare da mostrare all’impiegato al momento dell’imbarco, su cui è visibile la carta stessa. Con il check-in online e la registrazione del bagaglio si può andare direttamente al banco accettazione dedicato ai passeggeri che hanno eseguito questa procedura telematica.

Qui viene consegnato uno scontrino con cui ci si può recare al controllo della sicurezza. Se non si ha registrato il proprio bagaglio allora bisognerà farlo in aeroporto, dove in questo caso bisogna recarsi circa due ore e mezzo prima del volo.

Leggi Anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *