Wizzair, Opinioni sulla Compagnia e Guida su Bagaglio a Mano e Check-in Online

I voli low cost sono sempre più sfruttati dai viaggiatori che vogliono raggiungere mete lontane senza spendere una cifra proibitiva e risparmiare qualcosa per viaggi futuri o le spese di casa.

Tra le compagnie low cost spiccano Ryanair, Vueling e Wizzair, di cui vi parleremo in questo articolo, in cui confrontiamo le opinioni dei clienti e vi diamo qualche dritta circa la compilazione del check-in online e le caratteristiche del bagaglio a mano, temi cari ai viaggiatori, specie quelli che amano girare il mondo spendendo poco.

Per ogni informazione ulteriore potete consultare il sito Wizzair Italiano, dove potete trovare le misure inerenti il bagaglio a mano e i moduli legati al check-in on line oppure, più comodamente, potete continuare a leggere le prossime righe.

Perchè i bagagli a mano fanno impazzire i viaggiatori?

Si tratta di temi che mettono in ansia coloro che preparano le valigie: si sa che le compagnie aeree sono piuttosto rigide e commettere errori con il check-in o con il bagaglio può comportare una perdita di tempo e anche di denaro.

Se anche voi rientrate nel gruppo di coloro che puntualmente si scordano i dettagli dell’imbarco, allora continuate a leggere la nostra guida.

Modello low cost: come e perché nasce

Iniziamo con un piccolo preambolo che spiega come sia possibile che queste aziende possano offrire agli utenti prezzi così competitivi.

Le compagnie aeree low cost sono in grado di abbattere i costi grazie alla riduzione di determinate spese: ad esempio il personale che lavora a bordo dei velivoli si occupa anche di altre mansioni, quali l’imbarco e la pulizia dei mezzi di volo.

Inoltre gli aerei adoperati sono rappresentati da un solo modello: ciò permette di poter contare su un personale specializzato nella manutenzione e nella riparazione dello stesso modello senza bisogno che venga assunto un quantitativo elevato di meccanici in grado di controllare il funzionamento e i danni di un numero elevato di tipi di aereo.

Anche l’acquisto di massicce quantità di carburante permette alla compagnia di risparmiare, in quanto evita all’azienda di comprare carburante nei periodi in cui costa più caro.

Il personale, in più, alla fine della giornata lavorativa rientra in sede, e ciò comporta l’annullamento dei costi di trasferta (pernottamento e cibo) che invece è da pagare ai dipendenti quando l’aereo fa tappa in un’altra città.Ma ora passiamo ad analizzare nello specifico la storia della compagnia aerea protagonista dell’articolo: la Wizzair.

Nei paragrafi seguenti affrontiamo le modalità di check-in online e il tema riguardante l’imbarco dei bagagli a mano.

Wizzair: storia, tratte di competenza e opinioni dei viaggiatori

La compagnia della Wizzair nasce nel giugno dell’anno 2003 e opera dal 19 maggio del 2004, giorno in cui decollò il primo volo da Katowice.

L’hub principale si trova in Ungheria, nella capitale, Budapest. Nel 2010 le basi operative erano già diventate dieci, con sede nell’Europa dell’Est, in particolare a Breslavia, Danzica, Poznań e Varsavia, Sofia, Bucarest-Otopeni, Cluj-Napoca e Timișoara, Praga e Kiev.

Il gruppo Wizzair è composto da due compagnie aeree, ossia la Wizzair Hungary e la Wizzair Ukraine.

Nel 2005 la Wizzair ha rappresentato la maggiore compagnia dell’Europa centro-orientale, vantando un forte incremento rispetto all’anno precedente.

La Wizzair è stata concepita nel 2003 da sei professionisti del settore e oggi vanta circa 70 destinazioni nell’Europa occidentale, raggiungendo la quota di più di 150 rotte servite.In occasione del suo 11° anniversario (maggio 2015) la compagnia ha annunciato un rinnovamento del brand e una nuova livrea, che è caratterizzata dai forti e brillanti colori fuxia e rosa.

La varietà delle mete hanno contribuito a lasciare opinioni positive tra i viaggiatori, un po’ meno soddisfatti sono stati coloro che non hanno eseguito correttamente il check-in on line o preparato la valigia secondo i canoni indicati dal sito e hanno perso un po’ di tempo. Per evitarvi questi inconvenienti di seguito abbiamo dedicato due paragrafi circa questi due argomenti.

Nuova Luggage Policy della compagnia aerea Wizzair

Affrontiamo ora un tema che manda in confusione chi non è avvezzo a viaggiare molto spesso adoperando l’aereo: il bagaglio a mano.

Spesso chi si imbarca su un aeroplano teme di avere con sé un trolley, una valigia oppure uno zaino troppo grosso o troppo pesante per potersi permettere di portarlo con sé nella cabina. In questo paragrafo vogliamo dare qualche dritta per muoversi in questo campo, tuttavia il sito della Wizzair è molto articolato e chiaro per quanto riguarda l’argomento.

Ma ora proseguiamo con la guida. Per quanto riguarda i bagagli a mano, le dimensioni devono essere di 55 x 40 x 20 cm e il peso massimo non deve superare i 10 kg.

Attenzione, il notebook è considerato bagaglio a mano, quindi bisogna stare attenti quando si decide di portarlo con sé.

In cabina, oltre al bagaglio a mano, è possibile portare un cappotto o una coperta, oltre che il telefono cellulare, del materiale di lettura, le stampelle per le persone che ne avessero bisogno e per i bambini di età inferiore ai due anni si possono portare cibo, un passeggino pieghevole e anche una piccola culla.

Per quanto riguarda i liquidi, come per ogni compagnia aerea, i flaconi che li contengono non superare i 100 ml. (acqua, soluzioni saline, creme shampoo, dentifricio ecc.) e tali contenuti vanno riposti in un sacchetto di plastica trasparente, facilmente analizzabile al momento del controllo.

La Wizzair presenta una tariffa per l’imbarco dei bagagli a mano, che ammonta a 15 euro per ogni bagaglio, prenotando attraverso il web o telefonando al call center.

La tariffa aumenta sino a 30 o 60 euro qualora non si fosse effettuata la prenotazione online e ci si presentasse al bancone del check-in o al gate di imbarco senza essere in possesso della stampa della prenotazione via web.

La nuova sovrattassa della luggage policy è stata introdotta a partire dal 4 ottobre 2012 e prevede penali al gate d’imbarco se il bagaglio dovesse risultare eccedente le misure.

Il controllo delle misure stesse non viene effettuato da personale specifico addetto alla sicurezza aeroportuale, agli ingressi delle zone imbarchi, bensì da addetti della compagnia stessa ai gate.

Questi controlli generano spiacevoli episodi di incomprensioni tra i consumatori e la compagnia, che in condizioni di “infrazione” nelle misure del bagaglio a mano si trova chiaramente in posizione di forza contrattuale.

Tutti i vincoli legati al bagaglio a mano sono spiegati chiaramente sul sito della Wizzair. Leggete attentamente il regolamento aiuta i passeggeri a non incappare in spiacevoli contrattempi.

Passiamo al web check-in.

Come effettuare il check-in online sul sito Wizzair

Un altro tema scottante che preoccupa chi deve imbarcarsi su un aeroplano è quello inerente il discorso check-in online, artomento in grado di gettare nel panico moltissimi viaggiatori per i dubbi che può procurare.

Vediamo insieme qualcosa di più sull’effettuazione di questo passaggio, che in ogni caso è spiegato sul sito Wizzair Italiano.

Per quanto riguarda il check-in, quello “classico” richiede la presenza all’imbarco circa due ore prima dell’ora della partenza indicata sui monitor dell’aeroporto.

Anche per richieste speciali i passeggeri devono recarsi al check-in 2 ore prima dell’ora di partenza.

 

 

In caso contrario il personale potrebbe non riuscire a completare la procedure in tempo per l’imbarco.

Invece, per le procedure del check-in online, Wizzair mette a disposizione la possibilità di effettuare il check-in sul web gratuitamente per i voli in programma.

In questo caso è necessario stampare la carta di imbarco ed esibirla al gate di unitamente ai documenti di viaggio (passaporto o carta di identità in corso di validità).

Qualora i documenti di viaggio non siano stati emessi dall’Unione Europea, allora bisogna presentarsi al check-in per la verifica della documentazione e la stampa della carta di imbarco prima di procedere verso il gate.

Coloro che hanno dei bagagli da mettere nella stiva devono presentarsi al banco consegna bagagli circa 40 minuti prima.

In mancanza della stampa della carta di imbarco è previsto il pagamento di un supplemento per il check-in, grazie a cui si potrà ottenere la stampa della carta stessa. Il check-in online è disponibile a partire da 30 giorni fino a 3 ore prima della partenza del volo.

I passeggeri che viaggiano all’interno dell’area di Shengen non sono tenuti a compilare i moduli con i dati dei documenti di viaggio, ma devono semplicemente completare la procedura di check-in online, mentre coloro che viaggiano con un neonato devono stampare ed esibire la carta di imbarco del neonato al gate.

Leggi Anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *