Ryanair Opinioni, Bagaglio a Mano e Check-in Online

In questo articolo ci occupiamo di spiegare come funzionano il check in online Ryanair e l’imbarco del bagagli a mano quando si decide di volare con una delle compagnie low cost più note, e quali sono le opinioni di coloro che hanno già usufruito del servizio offerto da Ryanair.

Per chi viaggia in aereo, la pratica del check-in online o il peso e le dimensioni del bagaglio a mano possono costituire una fonte di stress: quanto deve pesare il bagaglio? Quanto può essere grande? Come compilare correttamente i moduli del check-in online?

È noto che le regole delle compagnie aeree, low cost o meno, sono intransigenti circa il bagagli da portare in cabina e circa i documenti compilati fai da te. Il rischio è di commettere qualche errore e dover perdere tempo ad imbarcare la valigia o il trolley nella stiva (pagando delle penali) oppure perdere tempo tornando ai banconi di accoglienza per rimediare alle mancanze dei moduli firmati e stampati.

Se si riesce a fare bene con Ryanair il check in online andata e ritorno si possono risolvere parecchi problemi ed evitare grattacapi.

Perchè i voli low cost hanno avuto successo?

Prima di addentrarci in questa breve guida che vi può aiutare a risparmiare tempo e denaro, vogliamo darvi qualche accenno inerente la storia e il significato dei voli low cost: la diffusione dei voli a “basso prezzo” ha permesso a un numero di persone sempre maggiore di potersi spostare per viaggi o lavoro a prezzi più economici.

L’espansione dei voli low cost nell’ambito aereo ha visto i suoi esordi nel decennio compreso tra il 1987 e il 1997, decennio caratterizzato da una serie di passaggi quali la riduzione, prima, e la totale abolizione, dopo, delle tariffe, abolizione che ha portato ad un graduale processo di liberalizzazione con il conseguente aumento della concorrenza fra le compagnie aeree.

L’espressione low cost non si riferisce direttamente al prezzo del prodotto o del servizio, ma ad un modo innovativo e più efficiente di intendere la produzione e la commercializzazione sia di beni che servizi: grazie a questa nuova formula è stato ed è tuttora possibile proporre sul mercato prezzi più vantaggiosi per i consumatori senza che venga intaccata la qualità di ciò che viene offerto al cliente.

Gli aerei delle compagnie low cost presentano alcune caratteristiche, a partire dalla presenza di una singola classe di passeggeri e di un singolo modello di aeroplano: in questo modo si ottiene un risparmio sulle spese.

Come? Ad esempio le compagnie possono risparmiare sulla riparazione dei velivoli, evitando la formazione del personale. Inoltre i dipendenti ricoprono più ruoli: il personale di volo in genere svolge anche il controllo alle porte di imbarco e mansioni di pulizia gli aerei, mentre è garantito il rientro alla base tutti i giorni, evitando le spese di soggiorno.

Ryanair: a chi si è ispirata con il modello delle tariffe low cost

La prima compagnia aerea ad adottare il modello low cost è stata la Southwest Airlines alla fine degli anni Settanta: tale compagnia ha usato la politica del “low fares and no frills”, ossia tariffe basse e senza fronzoli.

Tale politica è stata in seguito adottata anche dalla Ryanair: viaggiando con Rynair le prenotazioni possono avvenire online, attraverso internet, oppure per via telefonica, effettuando una prenotazione diretta nei centri Ryanair senza l’intervento di intermediari.

Ciò consente di abbattere i costi di emissione, gestione, contabilizzazione e distribuzione, costi che possono arrivare fino a milioni di euro. Inoltre non vengono serviti pasti gratuiti a bordo, riducendo ulteriormente i costi.

In aggiunta la riduzione del turn around, ossia il tempo intercorrente tra la partenza e l’arrivo dell’aeromobile (circa trenta minuti),garantisce un maggior numero di voli sulle tratte.Infine anche la scelta si adoperare aeroporti più piccoli è una scelta strategica, in quanto permette una riduzione degli affitti hub, delle tasse applicate dalle società di gestione degli aeroporti e anche una migliore pianificazione del trasporto aereo.

Ryanair: un po’ storia, caratteristiche dei voli e opinioni

Ryanair è una compagnia aerea low cost irlandese, fondata nel 1985 da Tony Ryan. La sua sede è a Dublino. La base operative più importante è l’aeroporto di Londra Stansed.

La base più grande in Italia è l’aeroporto di Orio al Serio di Bergamo che serve la Lombardia e, in particolare, è il riferimento su Milano del gruppo irlandese.Ryanair rappresenta la più grande compagnia aerea a basso costo europea e opera in oltre 1.600 tratte. Essa collega 28 paesi europei e il Marocco.

Grazie alla deregolamentazione dell’industria aerea avviatasi nel 1997, Ryanair ha avuto la possibilità di espandersi notevolmente.

Nell’anno 2012 ha trasportato oltre 79 milioni di passeggeri. Le recensioni sulla compagnia aerea sono buone, anche grazie alla chiarezza delle informazioni sul sito della Ryanair stessa.

L’importante è non sbagliare nella compilazione del check-in on line e con il peso del bagaglio a mano, temi scottanti dei prossimi paragrafi.

Bagaglio a mano con Ryanair

Ora passiamo ad analizzare le questioni più pratiche per chi sta per partire come passeggero con la compagnia irlandese e ha deciso di portare con sé un bagaglio a mano.

Si tratta di una questione delicata e che mette in difficoltà molte persone. In questa guida cerchiamo di sciogliere i vostri dubbi.Sugli aerei della Ryanair si può portare un bagaglio a mano con peso massimo di 10 kg e dimensioni massime di 55 x 40 x 20 cm.

È inoltre consentito il trasporto di una borsa piccola fino a 35 x 20 x 20 cm per passeggero. Su questi aerei non invece è previsto il bagaglio a mano per i bambini di età compresa fra 8 giorni e 23 mesi, i quali viaggiano in braccio ad un adulto. Il genitore o chi per lui può però portare con sé una borsa di massimo 5 kg, oltre alla propria franchigia per il bagaglio a mano.

Lo spazio disponibile sull’aereo dove vi sono i passeggeri è limitato e ci stanno soltanto 90 bagagli a mano della misura sopraindicata.

Quelli che non trovano più spazio dovranno essere riposti nella stiva, gratuitamente. I clienti che hanno acquistato un biglietto con Imbarco Prioritario non saranno tra quelli che devono mettere il trolley o la valigia nella stiva a meno che lo spazio sia davvero esaurito.

Per quanto riguarda il trasporto di strumenti musicali, quelli più piccoli, ma che comunque superano le dimensioni del bagaglio a mano, possono essere portati in cabina prenotando un posto a sedere e versando la tariffa prevista. Non è prevista alcuna franchigia bagaglio in caso di acquisto di un posto aggiuntivo.

Su internet è indicato come fare per prenotare un posto aggiuntivo: in linea di massima bisogna inserire la voce “item seat” al posto del cognome , mentre bisogna digitare “extra” come nome. In questo modo, sulla prenotazione e sulla carta d’imbarco comparirà la dicitura “extra item seat”.

Ryanair Check in Online: Come Funziona

Passiamo ora al discorso relativo al check-in online con Ryanair. Per effettuare il web check in bisogna ovviamente eseguire una prenotazione attraverso il sito web della compagnia o attraverso l’app.

Nel caso in cui si fosse scelta una prenotazione con il posto assegnato gratuitamente è possibile fare il check-in online a partire da 7 giorni fino a 2 ore prima di ogni volo, evitando costi aggiuntivi.Se invece il cliente avesse comprato un posto a sedere allora è possibile fare il check-in online a partire da 30 giorni fino a 2 ore prima di ciascun volo. Per il resto, per effettuare il check-in, basta andare sul sito di Ryanair nella voce “Check-in online”.

Tra le varie opzioni di pagamento e prenotazione scegliete quella che più risponde alle vostre esigenze.A differenza di altre compagnie, Ryanair richiede il numero dei documenti con cui viaggia il cliente (carte d’identità e i passaporti in corso di validità), mentre non sono accettate patenti di guida o altri documenti.

Dopo aver compilato questi dati si può procedere con l’assegnazione del posto per il volo di andata e per il volo di ritorno.

È possibile acquistare il posto, in questo caso basta seguire le indicazioni che vi guidano all’assegnazione, cliccando sulla casella “acquista un posto assegnato”.

Se non volete acquistare il posto allora vi verrà assegnato automaticamente, in questo caso cliccare su “posto assegnato gratuitamente in modo casuale”.

Una volta scelto il proprio posto a sedere, si può concludere confermando i dati e ripetendo la stessa operazione per il ritorno. Il chek-in è stato effettuato

Ricordate che a seconda della tipologia di prenotazione del posto fatta vi sono delle tempistiche differenti. Per quanto riguarda la possibilità di saltare o sbagliare dei passaggi mentre si effettua la registrazione via web, il sistema indica sempre dove sono stati commessi degli errori di compilazione.

Altri passi dopo questi riguardano l’aggiunta di bagagli aggiuntivi da mettere nella stiva, dopodiché è possibile stampare le carte per l’imbarco.

Ricordate che, se doveste averne bisogno, è possibile chiedere il rimborso Ryanair!

Leggi Anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *