Dove Andare in Croazia? Idee per le Vacanze, Scopri Cosa Vedere Assolutamente!

Se siete qui e state organizzando le vostre vacanze avrete un interrogativo a cui cerate risposta sul vostro soggiorno in Croazia: cosa vedere?

Quando arriva il tempo di organizzare le vacanze, la Croazia rappresenta una delle mete più ambite, soprattutto per le vacanze estive di luglio e agosto.

Il motivo è legato al costo basso che questo Paese propone ai suoi visitatori, non solo per le vacanze, ma anche il altri settori, come quelli legati al turismo dentale.

In questo articolo vogliamo illustrarvi i posti da visitare in questo paese, così da aiutarvi ad organizzare una bellissima vacanza: si tratta di una Nazione composta da ben 21 regioni (o contee) alcune a noi più o meno conosciute.

Solitamente le zone più gettonate di mira dagli italiani sono quelle vicine alle coste e al mare, proprio perché mete turistiche perfette per la stagione estiva.

E quindi, dove andare in Croazia per un soggiorno? Nell’articolo su come organizzare le ferie spendendo poco non abbiamo indicato questo Paese che, comunque, continua a piacere tanto e resta tra i più interessanti per chi vuole concedersi un viaggio senza spendere troppo.

Zagabria, la capitale della Croazia

La prima tappa che vi consigliamo è naturalmente la capitale: Zagabria. Oltre ad essere una bellissima città, qui troviamo l’aeroporto internazionale, punto di partenza fondamentale per moltissimi turisti.

Sebbene arrivare in auto dall’Italia non sia così scomodo, per alcune regioni l’aereo rappresenta la soluzione più comoda: quindi, una volta atterrati, approfittatene per esplorare la città!

 

Zagabria rappresenta una città piena di vita e di attrazioni: vi troviamo infatti musei, gallerie, teatri e palazzi dall’architettura austro ungarica, barocca, Art nouveau.

Inoltre offre eleganti ristoranti, boutique, centri commerciali, pub e caffè alla moda.

La prima e più suggestiva zona è quella della Città Alta, dove potrete gustare la cucina locale grazie alla presenza del Dolac Market, il folkloristico mercato con vista sulla Cattedrale. Qui troverete moltissimi siti storici e musei.

Nella Città Bassa, invece, potete godere della promenade colma di caffè e pasticcerie. Inoltre, un’altra curiosità, è che i locali nei parchi che formano il famoso “ferro di cavallo verde”, senza contare il meraviglioso lago Jarun.

Plitvice National Park: flora, fauna e cascate. Croazia e natura

Il primo sito Patrimonio dell’Unesco troviamo è un luogo molto amato dai turisti, i quali accorrono a frotte.

Si tratta di un meraviglioso Parco di Plitvice, ricco di fiori e piante caratteristiche.  In questo parco troviamo meravigliosi laghi e caratteristiche cascate.

Per milioni di anni l’acqua ha scavato un percorso tra le rocce, dando forma ai laghi e alle cascate: il parco conta infatti sedici laghi dallo stupendo colore verde-azzurro.

Vi sono innumerevoli sentieri che serpeggiano su passerelle di legno e che permettono di svolgere passeggiate di diverse ore, dalle 2 alle 8 ore. Gli itinerari soddisfano quindi gli amanti delle camminate: si tratta di percorsi circolari.

Per entrare nel parco bisogna pagare il biglietto, che però consente  di usare il trenino panoramico e il traghetto elettrico, i quali sostituiscono parte del tragitto.

Istria, regione croata

Una zona particolarmente vicina geograficamente all’Italia è proprio la prima tappa che si incontra lungo la costa. Si tratta della penisola d’Istria.

La costa occidentale è la più popolosa e sviluppata turisticamente, mentre la costa orientale è più selvaggia: vi si trova l’unico centro turistico importante, Rabac.

Istria

Il territorio è la meta privilegiata per turismo rurale, sportivo ed enogastronomico, senza contare la già citata e splendida costa occidentale, dove si trovano numerosi di borghi molto amati: Umago, Pola, fino a Rovigno e Parenzo.

Queste cittadine hanno origine romana e si affacciano sul mare, tant’è che vi troviamo addirittura sei fari. Questo è un luogo suggestivo e dal grandissimo interesse storico e naturalistico.

Zara e l’organo marino

Una delle regioni più ricche della Croazia è la Dalmazia, dove troviamo l’amata città di Zara.

Questa città ha subito i bombardamenti della seconda guerra mondiale, ma oggi è tornata all’antico splendore.

Zara

Vi troviamo cattedrali e fori romani, oltre al bellissimo lungomare colmo di opere contemporanee, tra cui Il Saluto al Sole, le installazione di vetro e pannelli fotovoltaici che creano giochi di luce serali e infine l’Organo Marino.

L’organo marino permette di trasformare il passaggio dell’acqua nelle canne in un suono molto amato.

Sebenico e i parchi naturalistici

Un’altro luogo meritevole di una visita è la bellissima e ridente cittadina di Sebenico, sempre nella regione della Dalmazia.

Esso è noto in tutto il modo per i famosi e rinomati Parchi Nazionali: uno dei due è Krka, conosciuto per le meravigliose e caratteristiche cascate.

Sebenico

Dall’altro troviamo le isole Kornati, che rappresentano il più ricco arcipelago del Mar Mediterraneo.

Sia in un parco che nell’altro potrete organizzare meravigliose escursioni a contatto con la natura della Croazia, incontaminata e suggestiva. Gli amanti dello sport, del trekking e delle attività all’aperto non possono perdersi questa zona!

Trogir, patrimonio dell’Unesco

Una cittadina caratterizzata da edifici di pietra e da un centro storico conservato in maniera eccellente è Trogir.

Essa è circondata dal mare su ogni suo lato, in quanto si tratta di una piccola isola naturale posta tra la terraferma e l’isola di Ciovo: essa è collegata alla terra due ponti.

Trogir
Il suo centro ha pianta ortogonale risalente all’età ellenistica e vi troviamo un grazioso porto. Inoltre è possibile passeggiare tra le viuzze che ricordano i vicoli romantici e suggestivi di Venezia.

Unico neo: meglio evitare di recarvisi in auto, in quanto l’isola è stretta e i posteggi rari e a pagamento molto salato!

Spalato tra modernità e storia

Abbiamo già fatto riferimento a Spalato, la cui architettura è una fusione armonica e molto bella di elementi contemporanei e moderni con quelli antichi.

Infatti in questa città edifici di ogni epoca circondano lo splendido e antico Palazzo dell’imperatore romano Diocleziano.

Spalato

Vicino alle colonne dell’antico peristilio troviamo numerosi caffè e locali in cui mangiare, mentre le mura oggi sono pareti di palazzi e hotel per turisti.

Insomma, turismo e cultura si fondono in un mix perfetto, quindi amanti dell’arte non perdete altro tempo! Voltiamo pagina ora, la Croazia ha ancora molto da riservarci!

L’isola di Brac, tra gite e mare: Croazia da scoprire

Grazie al già citato servizio di traghetti e le ottime e servite vie del mare è possibile proseguire l’esplorazione approdando presso alcune delle isole maggiori, la meta preferita da coloro che in vacanza vogliono godersi il mare.

Brac

Direttamente da Spalato è possibile visitare l’isola di Brac, dove troviamo una delle spiagge pià gettonate ed affollate della Croazia: Bole del Corno d’Oro.

Si tratta di una spiaggia costituita da ciottoli chiari e da acque cristalline, che cambia in continuazione a causa dei diversi venti che soffiano sulla costa.

Hvar, isola croata

Un’altra meravigliosa isola della Croazia è Hvar, che si trova poco più a sud di quella di Brac.

Vi troviamo sterminati campi di lavanda ed è un bellissimo compromesso tra il mare e le classiche vacanze in spiaggia e quelle invece culturali.

Non solo: vi troviamo anche molta vita notturna: un mix perfetto, insomma, per organizzare una vacanza a 360 gradi!

Hvar

La cittadina di Hvar è ricca di locali e hotel, dove potete chiedere informazioni per noleggiare un’imbarcazione e poter così esplorare l’arcipelago di Pakleni.

Si tratta di una famiglia di piccole isolette caratterizzate da baie isolate, dove trovare taverne davvero suggestive!

Dubrovnik, perla dell’Adriatico

Infine ecco l’ultima meta da noi consigliata, per raggiungere la quale bisogna attraversare l’unico breve sbocco sul mare della Bosnia e raggiungere Dubrovnik.

Tale città è nota come una vera e propria Perla dell’Adriatico, in quanto il clima è ottimo e il centro storico meraviglioso.

Dubrovnik

Le mura sono lunghe quasi 2 chilometri e percorribili a piedi, in grado di offrirvi un panorama davvero notevole.

Anche qui troviamo elementi romanici, a partire dal chiostro del Monastero Francescano, esempio di architettura tardo romanica.

Il mix di culture e di storia si trova pressochè ovunque in Croazia, ma non solo nell’architettura. Anche la cucina, come vedremo nel prossimo paragrafo, è stata influenzata dalla posizione e dalla storia di questo Paese.

Cosa mangiare in Croazia

Per quanto riguarda la cucina croata, è difficile dare una definizione univoca sulle ricette, a causa della storia travagliata e della vicinanza tra popoli con culture molto variegate.

La tradizione culinaria riflette questo arcobaleno di colori e sapori, così è possibile trovare piatti simili a quelli italiani e dal gusto mediterraneo, piatti di pesce alla griglia, fino ad arrivare agli stufati di carne alla paprika tipici della Slovenia, da visitare anch’essa!

Cucina croata

Vi sono anche piatti tipicamente turchi, austriaci e ungheresi… Insomma, ogni piatto merita un assaggio!

Ultima nota: la moneta della Croazia è la Kuna, dunque informatevi sulle modalità di pagamento mentre organizzate il vostro soggiorno!

La nostra guida termina qui: abbiamo fornito soprattutto informazioni turistiche ma secondo noi questo ragionamento può essere speculare per chi medita un trasferimento per motivi di lavoro oppure per aprire un’attività che in qualche modo sia connessa con le vacanze.

Se, invece, volete limitarvi a regalarvi un po’ di relax, dopo averci letto, raccontateci un po’ della vostra esperienza.

Leggi Anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3