Megabus recensioni ed opinioni: prezzi e servizi del bus low cost

Dopo essere stata una prerogativa esclusiva del mondo degli aerei, dove i prezzi fluttuano liberamente a seconda della disponibilità dei posti, la filosofia low-cost è sbarcata anche su gomma, con diverse compagnie che si sono presentate in Italia pronte a fare incetta di passeggeri che vogliono viaggiare a costi estremamente bassi, a prescindere dai tempi di percorrenza.

Una delle più famose è sicuramente Megabus, compagnia low-cost per il trasporto su autobus che opera ormai da diverso tempo nel nostro Paese.

La promessa è semplice e facile da capire per tutti: viaggiare tra le maggiori città italiane a costi estremamente ridotti, di molto inferiori anche alle più risicate offerte low-cost degli aerei.

Vediamo insieme quali sono le opinioni e cosa dicono le recensioni che riguardano i servizi offerti da Megabus, compagnia che offre ormai un discreto numero di tratte anche in Italia e che se la gioca con gli altri servizi che sono di recente arrivati in italia, come ad esempio FlixBus.

Un nuovo modo di viaggiare in autobus

Il discorso che stiamo per fare non è limitato esclusivamente a Megabus, ma più in generale a tutte le nuove compagnie che sono arrivate in Italia per offrire viaggi su gomma a prezzi estremamente convenienti.

I vecchi autobus, quelli che in genere erano gestiti da partecipate regionali e che difficilmente si spingevano oltre i confini regionali, dovrebbero diventare rapidamente una cosa del passato: non riescono a competere né a livello di tratte né a livello di prezzi, contro delle aziende/moloch multinazionali che sono arrivate letteralmente a fare tabula rasa del vecchio modo di viaggiare in autobus.

La ricetta è semplice:

  • mezzi nuovi, che vengono fatti ruotare a buon ritmo;
  • autisti internazionali (e qui è il dubbio che la frequenza di conducenti dei paesi dell’Est sia figlia diretta di salari decisamente più bassi in paesi come Polonia e Romania);
  • presenza di WIFI a bordo, che è un po’ il fiore all’occhiello un Paese come l’Italia, dove sembra che neanche le compagnie private più di pregio si siano poi preoccupate di mettere a disposizione dei clienti servizi di connettività internet effettivamente funzionanti;
  • biglietti a prezzi vantaggiosissimi: certo, finirà il tempo delle offerte a 1, 7 e 9 euro, ma l’obiettivo è quello comunque di offrire biglietti con sconti consistenti rispetto a quelli della media nazionale.

Si tratta di una ricetta semplice che pare stia funzionando anche in Italia, complice anche una rete di collegamenti che copre anche città tradizionalmente non al centro degli smisti ferroviari o autostradali.

Ok, qualcuno potrebbe rimpiangere il passato e la vecchia linea regionale che utilizzava per andare all’università o al lavoro: non sappiamo voi, magari siete stati fortunati, ma gran parte dei viaggi fatti su quei bus per chi scrive sono stati spesso poco confortevoli, a prezzi fuori mercato e con mezzi non all’altezza.

Non sappiamo se è un bene che siano multinazionali straniere ad entrare nel mercato ma, visto che finora abbiamo visto solo compagnie semi-private che vivono di sussidi pubblici erogati spesso in maniera discutibile, oggi almeno vediamo dei colossi che si fanno concorrenza e che puntano sulla qualità.

Scusate se è poco! E ora… Voltiamo pagina!

I vantaggi offerti da Megabus

Torniamo a noi, nello specifico alla recensione di Megabus. Chi ha viaggiato “on the road” in Europa avrà sicuramente fatto la conoscenza della compagnia, che opera già da tantissimi anni in Benelux e in Germania. I vantaggi offerti ai viaggiatori sono sempre gli stessi:

  • possibilità di muoversi tra i grandi centri europei e nazionali a prezzi estremamente contenuti;
  • abbondanza di tratte;
  • abbondanza di corse, con le tratte più frequenti che, almeno all’estero, possono arrivare ad avere anche 1 corsa per ora.

Si tratta di un modo spartano ma efficace di viaggiare, preferito in genere dai giovani attenti al budget, che è riuscito ad affermarsi in tutta Europa come alternativa ai voli low-cost. I vantaggi sono tutti riconducibili a questa triade prezzo, tratta e corsa, senza che vi venga promesso altro, se non il prezzo più basso in circolazione per muoversi.

Recensione su Megabus

 

Ci sono svantaggi nell’utilizzare i servizi di Megabus?

Gli svantaggi collegati all’utilizzo di questo tipo di servizi, come quelli offerti da Megabus, sono tutti riconducibili alla lentezza delle corse.

Non sono i mezzi, sia chiaro, ad essere lenti, ma la tipologia di tratta. Gli autobus, fatte salve le tratte tra le maggiori capitali europee, effettuano in genere molte soste, anche in centri lontani e periferici, per permettere all’azienda di ottimizzare i costi e continuare ad offrire prezzi davvero stracciati.

Questo si traduce in tempi di percorrenza che sono superiori di circa il 20% rispetto alle compagnie che offrono servizi di collegamento diretto mentre nei confronti dell’aereo, ovviamente, non può esserci alcun tipo di paragone. Volare fa arrivare prima, ma a prezzi che sono decisamente superiori a quelli praticati da Megabus.

Il problema di Megabus in Italia: le tratte

Megabus ha cominciato ad operare nel nostro Paese piuttosto tardi e la copertura non è decisamente delle migliori. Per il momento si riesce infatti a partire soltanto da:

  • Bologna
  • Firenze
  • Genova
  • La Spezia
  • Milano
  • Napoli
  • Padova
  • Pisa
  • Roma
  • Siena
  • Torino
  • Venezia
  • Verona

Si tratta di un parco stazioni che, soprattutto in un Paese come l’Italia dove il grosso della popolazione vive in piccoli centri, non è sicuramente soddisfacente.

La mancanza di accordi con le aziende del trasporto locale rende necessario fare almeno 2 biglietti e raggiungere la località più vicina a casa nostra, per poi avventurarsi in un viaggio che, con ogni probabilità, prevederà altri scali.

La comodità, per chi vive in Italia, è ancora poca, fatti salvi forse quei viaggi tra grandi centri che sono comunque già coperti da altre compagnie, anche se a prezzi decisamente più alti.

In Italia, almeno per il momento, si attende un ampliamento della rete di Megabus, per collegare anche centri relativamente più periferici alle grandi città europee senza la necessità non solo di prendere l’aereo, ma anche di sottoporsi alla tiritera del viaggio in aeroporto, dei controlli lunghissimi e dei costi dei biglietti, che sono, soprattutto durante la bella stagione, alle stelle.

Conviene prendere Megabus?

Dipende ovviamente dal tipo di viaggio che avete in mente. Se il tempo di percorrenza non è importante e la vostra città è già servita, Megabus può essere sicuramente un’ottima alternativa per viaggiare spendendo poco.

Se invece il budget non è importante e non vogliamo perdere più tempo del necessario per raggiungere la località di destinazione, faremmo forse meglio ad ignorare completamente l’offerta di Megabus, un’offerta con una target ben preciso che è ben lungi da essere appetibile per il pubblico generalista.

I servizi sono ottimi, gli autisti preparati e il WIFI sempre funzionante. Anche la pulizia a bordo è eccellente: tutto quello di cui si ha effettivamente bisogno per un viaggio estremamente low-cost.

Noi l’abbiamo provato e non abbiamo trovato di che lamentarci, anche se ovviamente, torniamo a dirlo in chiusura, non è assolutamente un viaggio per tutti. Del resto, comunque, nemmeno viaggiare in prima classe su un treno o su un aereo extra lusso è per tutti: dipende da chi siete, da cosa cercate, da quello che effettivamente vi serve.

L’augurio è che questa recensione sia riuscita a far passare soprattutto questo concetto oltre alla formazione di un’opinione più definita su Megabus.

Leggi Anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *