Christiania, a Copenaghen ‘Quartiere della Droga’: Viaggio in Danimarca

Christiania: il quartiere della droga. Nell’immaginario comune in molti fanno questo accostamento riguardo alla località di Copenaghen famosa in tutto il mondo.

Chiunque si rechi in Danimarca ha la curiosità di visitare questo splendido posto.

In questo articolo vogliamo andare a scoprire insieme a voi  alcune informazioni da conoscere nel caso in cui si stesse pianificando la nostra magnifica vacanza all’estero, in Nord Europa.

Pronti per scoprire il lato più ‘trasgressivo’ della capitale danese?

Christiania, Danimarca: cosa vedere nel ‘quartiere della droga’

Christiania è nota anche come Città Libera di Christiania ed è un quartiere in parte autogovernato appartenente alla capitale danese, Copenaghen: tale zona ha conseguito uno status semi-legale come comunità indipendente.

Tale città è stata fondata nel 1971, quando un gruppo di hippie occupò una base navale dismessa.

Nonostante i tentativi di rimuovere la comunità insediatasi nella zona, la presenza nel tempo è divenuta stabile ed irremovibile e costituisce oggi una grande attrattiva anche per i turisti che, curiosi, non possono fare a meno di visitare questo quartiere.

Ecco la prima curiosità: entrando a Christiania si nota subito un cartello che ordina “No Photo” , raffigurante una camera disegnata sopra: per questo motivo è difficile, se non impossibile, scattare fotografie.Christiania Copenaghen

Il quartiere della droga di Copenaghen, non a caso noto come Pusher Street, nome della sua via principale, si caratterizza per la vendita libera dell’hashish nei chioschetti anche se, va sottolineato, le droghe pesanti sono da tempo vietate.

Il governo danese, negli anni, ha chiesto che venissero rimosse le bancarelle che commerciano stupefacenti: oggi sono camuffate negli stand e non è possibile portare quanto acquistato fuori dalla zona.

Visitare Christiania: luoghi d’interesse

Organizzare un tour in questa zona è davvero un’esperienza unica: chi vi si addentra viene catapultato in un dedalo di viuzze, magazzini, baracche, case, murales varipinti e anche sculture all’aperto.

Nella cittadella  troviamo ogni sorta di attività tipica di un qualunque paesello, compreso un asilo, per questo, a parte il suo particolare status e la sua storia controversa, non vi sarebbe nulla di anomalo nel passeggiare attorno al lago che sorge alle sue spalle.

Durante il periodo natalizio viene anche allestito un mercatino di Natale, che completa il quadro dei tanti mercati che sono sparsi per la città e che fanno di Copenaghen una delle capitali europee da visitare assolutamente in inverno.

Regole da rispettare per visitare la città

Come anticipato, Christiania è sempre stata una zona piuttosto controversa, soprattutto per lo spaccio di droghe.

Di recente le forze dell’ordine hanno dichiarato di non avere libero accesso a Christiania e questo potrebbe spaventare i turisti.

E’ importante, quando si entra in questo Quartiere, è bene seguire le indicazioni dei cartelli (come quello succitato di non fare fotografie),  ossia i cartelli Do’s and Don’t.

I divieti non si limitano a non scattare fotografie, ma prevedono l’obbligo di non correre e di non parlare al cellulare.

Va detto, tuttavia, che il pittoresco quartiere non è solo droga e trasgressione. Gli artigiani fabbricano biciclette e carrelli che si vedono spesso in giro a Copenaghen e hanno sede diversi ristoranti molto famosi.

Mangiare e dormire a Christiania: la vita notturna e la moneta

Si può alloggiare in questa città libera? Dove dormire? Dove mangiare?

A Christiania troviamo diversi locali in cui è possibile mangiare, tuttavia in questo stato libero non è possibile dormire, a meno che non si sia ospiti dei residenti.

Ma come pagare nei locali di questa cittadina? I turisti (e i danesi) possono pagare usando la corona danese e anche l’euro, ma non tutti sanno che  gli abitanti di Christiania pagano con il Løn che è una moneta locale.

moneta Chistiania

Come arrivare a Christiania:

La cittadella si trova nel quartiere di Christianshavn, raggiungibile con la metropolitana, scendendo all’omonima fermata.

In alternativa ci si arriva con i bus numero 66, 19 e 47.

Curiosità: la Christiania Bike

Infine ecco un prodotto tipico del quartiere: la Christiania Bike, ossia la famosa bicicletta dotata di cargo, un vero e proprio carrettino anteriore in cui si possono trasportare la spesa, i bambini e così via. E’ possibile ordinarle anche online dal produttore ufficiale!

Detto questo, se volete visitare la città, cercate di andare senza pregiudizi, rispettosi delle regole che gli abitanti hanno stabilito: così facendo potrete assaporare un angolo di Copenaghen particolare, caratterizzato dall’ecologia e dal desiderio di creare una comunità differente.

Leggi Anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *